L’Estintore nella Rete

Stamane pressochè tutti i quotidiani nazionali del nostro Paese pubblicano in prima pagina la foto del dimostrante che lancia l’estintore ponendo in questo modo l’accento sul lato violento della manifestazione di ieri a Roma.

Una narrazione iconoclastica in cui coloro che i giornali stessi definiscono abitualmente come “il popolo della Rete” non pare si riconoscano nè si ritrovino.

Utilizzando strumenti diversi di monitoraggio è possibile verificare come, sia in termini quantitativi di citazioni che a livello di “sentiment”, di atteggiamento, il vissuto degli internauti, ed in particolare di coloro che utilizzano Twitter, sia distante dalla rappresentazione fatta quest’oggi dalla stampa quotidiana nazionale.

L’analisi quantitativa, effettuata con Topsy, dei tre termini legati alla manifestazione di Roma di ieri che Twitter segnala come temi di tendenza [Trending Topics] evidenzia riferimenti ben distinti con segnalazioni di informazioni e retweet che sono decisamente più equilibrati rispetto alla rappresentazione che  ne fanno i giornali.

Anche il sentiment, misurato con due tool diversi, mostra in entrambi i casi una prevalenza di neutralità con accenti negativi o positivi verso i fatti assolutamente marginali. Come conferma ulteriormente l’analisi dei top influencers e dei loro tweet.

Una differenza così marcata tra fonti che non può che far sorgere spontaneamente più di un interrogativo sul perchè di tale dicotomia a chi, come il sottoscritto, non si abbandona a facili semplificazioni.

Se i fatti di ieri siano o meno il frutto di una eclatante disorganizzazione della gestione dell’ordine pubblico orchestrata funzionalmente al fine di pilotare media e opinioni in una determinata direzione resterà a lungo una domanda senza risposta come sempre avviene in Italia, quel che è certo è la capacità del Web di controbilanciare gli assolutismi, le certezze pour cause fornite in pasto all’opinione pubblica nonostante, ad oggi, anche gli investimenti nel digitale si siano concentrati nel favorire ancora una volta equlibri ed equilibrismi preesistenti.

Lascia un commento

Archiviato in Passaggi & Paesaggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...