Leggere Oggi le Notizie di Oggi

«Firstpost», testata all digital indiana in lingua inglese, ha prodotto il secondo soggetto di una campagna pubblicitaria televisiva.

Se la prima versione, on air a fine maggio, puntava sulla sensibilità ecologica del lettore  mostrando l’impatto ambientale della produzione dei giornali nella versione tradizionale cartacea, il secondo spot gioca sul contrasto del giornalista old style che eroicamente lavora sino a tarda notte per la raccolta delle informazioni e la produzione di articoli che arriveranno al lettore con un giorno di ritardo. Entrambe le versioni concludono con il payoff: “Read today’s news today” [leggi le notizie di oggi oggi].

Durga Raghunath, Vice Presidente della testata, nell’articolo di presentazione del filmato pubblicitario rimarca la dedizione al digitale scrivendo che: “Vogliamo che voi [i lettori] sappiate che il nostro gruppo di giornalisti sono e saranno focalizzati sul digitale. Noi vogliamo spezzare la tradizione conservatrice giornalistica e dedicarci al Web. Siamo fortemente convinti che le notizie non debbano essere conservate per la carta; il lettore ha il diritto di conoscere le notizie quando succedono”

Il Reuters Institute for the Study of Journalism ha pubblicato ieri “Digital News Report 2012”, ricerca condotta ad aprile di quest’anno sulle abitudini di consumo delle notizie online degli internauti di Gran Bretagna, Francia, Danimarca, Germania e Stati Uniti.

Come avverte correttamente RISJ, trattandosi esclusivamente di lettori di notizie online inevitabilmente la stampa è sottorappresentata rispetto alla realtà generale; ciònonostante il rapporto dei risultati è di grande interesse per comprendere le differenze di fonti d’informazione privilegiate nelle diverse nazioni e sui pattern di lettura.

La ricerca fornisce anche elementi relativi al consumo di notizie nell’arco della giornata evidenziando come, ad esclusione delle persone tra i 16 ed i 24 anni, i momenti topici di lettura delle informazioni siano subito alla mattina, come richiamato dalla campagna del «Firstpost», e poi in prima serata. Lettura che avviene prevalentemente tra le mura domestiche sempre più attraverso l’utilizzo di device diversi [pc, smartphones, tablet] a seconda del momento della giornata.

Fenomeno che, seppur ancora con una penetrazione minore rispetto ai Paesi dello studio in questione, avviene anche in Italia e che sembra  essere confermato dai dati di diffusione dei quotidiani a Maggio con solo «Il Corriere della Sera» a trarre vantaggio dall’ondata emotiva del terremoto in Emilia e tutti gli altri quotidiani sostanzialmente stabili se non in calo rispetto ad aprile.

Il chiaro segnale che le informazioni sono state trovate e lette da altre fonti. Se le persone sempre più vogliono leggere le notizie di oggi oggi, è la struttura intera della versione cartacea dei quotidiani generalisti che deve essere ripensata, rivoluzionata per adeguarsi ai nuovi percorsi di approvigionamento delle informazioni in un ambiente multipiattaforma. L’alternativa è l’estinzione.

Lascia un commento

Archiviato in Distribuzione Editoria, Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali, Vendite Editoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...