Archivi tag: time

Storie da Copertina

Fiumi di parole sono state scritte in questi giorni sulla copertina del «Time» di questa settimana che è stata dedicata al nostro Presidente del Consiglio Mario Monti. La scelta di ritrarre l’attuale capo del nostro Governo è stata unanimamente interpretata come la conferma dell’autorevolezza e del buon lavoro che gli viene attribuito e riconosciuto, sancito, sugellato dalla copertina.

Peccato che così non sia assolutamente. Infatti la copertina degli Stati Uniti, dove il settimanale vende la stragrande maggioranza delle proprie copie, ha un soggetto completamente diverso, mentre Monti è rappresentato solamente sulle edizioni distribuite fuori dagli USA.

Storie da copertina che stabiliscono ancora una volta il limite tra notizie e informazione.

11 commenti

Archiviato in Comunicazione, Distribuzione Editoria, Passaggi & Paesaggi, Vendite Editoria

Il Quoziente di Efficienza Digitale delle Riviste

L2 Think Tank ha rilasciato i risultati di una ricerca tesa a misurare il quoziente di efficienza digitale delle riviste.

I principali periodici internazionali sono stati valutati sulla base dell’efficacia del sito web, azioni di marketing digitale effettuate a sostegno, qualità della presenza nei social media e compatibilità con smartphones e tablet per la fruizione dei contenuti in mobilità.

Secondo la classifica stilata in base all’analisi la rivista Time è la migliore in assoluto.

Non pare emergere una correlazione diretta tra “QI digitale” e ricavi pubblicitari unitari per pagina per le 87  riviste prese in considerazione, seppure si evidenzi una tendenza a migliori revenues da parte delle pubblicazioni che hanno ottenuto un miglior punteggio, anche se bisogna tenere presente che i ricavi potrebbero essere influenzati da altri elementi che la ricerca non considera.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali, Vendite Editoria

Rassegna della Documentazione Wikileaks Disponibile

Il rilascio ad ondate della documentazione da parte di Wikileaks, da un lato, fa parte di una ben precisa strategia di diffusione e comunicazione che consentirà di prolungare ulteriormente “il ciclo di vita” della notizia, dall’altro potrebbe essere dettata da difficoltà “tecniche” legate ai continui attacchi informatici ed alle persecuzioni in atto.

Al momento attuale su Wikileaks ed all’interno dei siti web dei quotidiani prescelti per la diffusione, su un totale di oltre 251mila, sono disponibili i seguenti documenti:

– 291 memorandum nell’area dedicata di Wikileaks

– 169 documenti sul Guardian online, suddivisi per nazione [nessuno riguardante l’Italia]

– 18 “statelogs” all’interno del New York Times [alcune parti della documentazione sono state oscurate]

– 38 cablogrammi sono stati resi disponibili da El Pais

– Pare che nessun documento sia stato pubblicato su Le Monde e Der Spiegel

– Interessante l’applicazione realizzata da Owni che raggruppa buona parte della documentazione disponibile, mentre Newsweek spiega come effettuare le ricerche tra i documenti degli argomenti d’interesse.

Sul capo di Julian Assange’ pende un ordine di cattura da parte dell’Interpol per la sua estradizione dalla Svezia. Il marchio rosso indica la massima priorità, mentre l’Interpol afferma di non avere alcuna sua foto disponibile il Time lo ha inserito nella lista da votare come personaggio dell’anno.

Si segnala infine che, secondo Journalism.co.uk, 7500 cablogrammi [non ancora diffusi] riguarderebbero le relazioni con i media.

1 Commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali

Fast Forward Times

Gli ultimi dieci anni hanno presentato evoluzioni talmente rapide che potrebbe essere stato facile averle esperienziate senza averne compreso il significato.

Il Time, come mostra la fantastica copertina che li riassume, si ferma ad analizzare questo confuso ingresso nel nuovo millennio.

La quinta essenza del design e del giornalismo.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi

Twitter ed i Quotidiani [Rotflmao]

Il quotidiano spagnolo El Pais ha superato recentemente la barriera dei 200mila followers su Twitter.

Grazie a questo risultato, secondo quanto riportato, si pone non solo primo tra i quotidiani della sua nazione ma anche all’interno della ristretta cerchia della quale fanno parte pochissimi players dell’informazione al mondo quali gli statunitensi New York TimesHuffingthon Post ed i britannici Time e Guardian.

Sono numeri che danno la dimensione della distanza da colmare, anche sotto questo profilo, da parte dei quotidiani nostrani tra i quali anche il giornale più sostenuto dal popolo della rete supera di poco i 13mila followers.

Difficile non segnalare come aspirante al titolo di “Palma d’Oro dell’Interazione” il giornale generalista nazionale “La Repubblica”, sempre pronto ad immolarsi all’altare del coinvolgimento solo nelle battaglie di proprio interesse, si distingue seguendo ben una sola fonte che non voglio privarvi del piacere di scoprire voi stessi.

Stabilito da tempo che la feeducia è una cosa seria, pare che Evan Williams in persona abbia commissionato una nuova immagine del celebre uccellino di Twitter da dedicare specificatamente alla nostra realtà nazionale. “Il Giornalaio” è in grado di mostrarvela in anteprima assoluta.

Da ridere e anche NO.

3 commenti

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali