Archivi tag: state of the media 2011

El Pais Spinge sull’Acceleratore a Tutta Tavoletta?

«El Pais» lancia, da domani domenica 8 gennaio, una promozione per ottenere un tablet a soli 119€.

L’obiettivo parrebbe chiaro: spingere l’edizione digitale per questo tipo di device del quotidiano. Infatti in abbinata, come avviene anche per altri giornali, viene offerto un mese di accesso gratuito a tutte le pubblicazione del gruppo Prisa, l’impresa editoriale che controlla il quotidiano in questione, sulla piattaforma che raggruppa diverse testate ed editori in Spagna.

La promozione, oltre ad avere una meccanica di raccolta punti lunga e eccessivamente complessa, si presta a fidelizzare il lettore all’edicola poichè prevede la raccolta di 45 punti da domani sino al 22 di marzo e, da quel giorno, la consegna del tanto desiderato tablet presso il proprio giornalaio di fiducia. E’ stato fissato in 30mila il numero massimo di supporti che verranno dati in totale a queste condizioni.

Nel complesso sembra più un escamotage, male architettato, per trainare la diffusione su carta che, come parrebe a prima vista, di promozionare la propria versione digitale.

Non resta che augurarsi che sia davvero così, poichè, come emerge da “State of the Media 2011”, reso pubblico ieri da Nielsen, anche valutando le intenzioni d’acquisto, che l’esperienza insegna necessitano sempre di un’ampia taratura, non pare che i tablet abbiano prospettive di grande espansione nel breve periodo in Europa. Se su quella base, inoltre, si calcolasse quanti sono i potenziali sottoscrittori di un abbonamento a pagamento ad un quotidiano digitale, non risulterebbe difficile stabilire quanto esigue siano per i prossimi tre anni almeno i ricavi che possono derivarne.

Per l’iPad e l’iperconsumatore gli editori devono ancora mettersi in lista d’attesa.

Fonte: Nielsen State of the Media 2011 - Consumer Usage Report

3 commenti

Archiviato in Distribuzione Editoria, Nuovi Prodotti Editoriali, Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali, Vendite Editoria

Advanced English Lessons

The future will belong to those who understand the public’s changing behavior and can target content and advertising to snugly fit the interests of each user. That knowledge — and the expertise in gathering it — increasingly resides with technology companies outside journalism – Rosenstiel and Mitchell, State of the Media 2011.

Comment is free

1 Commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali

Quotidiani: Carta vs Digitale

In occasione del recente lancio, il nuovo quotidiano online “Linkiesta” ha realizzato un teaser, un video promozionale,  che gioca con sapiente ironia sul tema dell’informazione digitale rispetto a quella tradizionale su carta.

A cinque giorni dal lancio la mia personale impressione è positiva. Apprezzabile l’introduzione di rubriche interessanti a partire dal podcasting della rassegna stampa del giorno.

Unica nota stonata l’editoriale di apertura troppo focalizzato  sulle prospettive di giornalisti e modelli di business a tutt’oggi traballanti più che sui lettori. Pur essendo preoccupazioni assolutamente legittime [oltre che un tema di mio grande interesse], confermate anche dal recentissimo rapporto “State of the Media 2011” , personalmente avrei centrato la mia attenzione maggiormente sul valore aggiunto che si intende fornire agli utenti così come lo spot su YouTube lascia intendere.

Buon lavoro comunque. Con piacere, a prescindere dalle puntualizzazioni, auguro i migliori successi all’iniziativa.

1 Commento

Archiviato in Comunicazione, Nuovi Prodotti Editoriali, Vendite Editoria