Archivi tag: pierluca santoro

10.10.10 [Game Over]

Con oggi il sottoscritto conclude l’esperienza da <<Giornalaio>> [anche se in realtà non ho mai fatto solo quello] durata tre anni.

Questa zona temporaneamente autonoma, convenzionalmente chiamata blog, resisterà al cambiamento continuando a proporre appunti e spunti sul mondo dei media e della comunicazione.

Per l’occasione ho ritenuto opportuno provvedere all’ aggiornamento della pagina relativa all’About.

4 commenti

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi, Personal

Oggi sciopero contro il DDL Alfano

La logica di rete induce una determinazione sociale di livello superiore rispetto a quello degli interessi sociali specifici espressi nelle reti; il potere dei  flussi afferma la sua priorità sui flussi del potere” – Manuel Castells

Diritto alla Rete

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Personal

Buona Pasqua [lavorativa]

forges-trabajo-asqueroso

I giornalai lavorano anche il giorno di Pasqua [per servirci], se volete passare a salutare……………….in caso vi traduco la vignetta.

Auguroni a voi tutti.

Lascia un commento

Archiviato in Personal

Micromarketing dell’edicola – 1st Round

Non so se sia la definizione più corretta ma non mi sarei mai azzardato ad usurpare il prefisso mini al legittimo proprietario.

Fatta questa, doverosa, breve premessa, entriamo nello specifico del tema di oggi.

Il micromarketing dell’edicolante.

Dopo aver tentativamente mappato le aree di business dell’edicola, vediamo cosa oggettivamente può fare il titolare di un’ edicola.

Una delle citazioni che più spesso mi capita di utilizzare recita: “se non sai dove sei, non sai dove stai andando“.

1st round, dunque, misurazione.

Uno dei primi parametri, a mio avviso, di utilità è relativo alla misurazione del parco clienti e del numero di accessi giornalieri all’esercizio commerciale.

Sin dall’inizio dell’attività [nel tempo pubblicherò alcuni esempi di quanto realizzato] ho preso l’abitudine di consegnare a tutti i miei clienti uno scritto, fosse un aforisma, una poesia, un pensiero o, perchè no, un recall sui prodotti/servizi offerti.

In questo modo ritengo di aver assolto ad almeno due obiettivi:

  • Costruire una relazione, anche tramite questa modalità.
  • Misurare, appunto, nel tempo [avendolo fatto ripetutamente] il numero di clienti/accessi al punto vendita. Trecento fogli – ad esempio – consegnati equivalgono a trecento accessi, semplice no?

Spero di aver fornito uno stimolo positivo ad altri miei colleghi e, forse, anche a chi ha altre attività commerciali.

In attesa di approfondire nei prossimi “round” relativi al micromarketing dell’ edicola, conto sul vostro graditissimo feedback.

2 commenti

Archiviato in Comunicazione, Vendite Editoria

Il marketing dell’edicola

Recentemente “Mini-Gianluca” ha prodotto una mappa relativa al al marketing dell’edicola focalizzando la sua attenzione sui bisogni soddisfatti e sui relativi target.

La mappa nella sua essenzialità oltre ad essere di assoluto interesse sintetizza ottimamente buona parte del panorama editoriale veicolato in edicola attualmente. Ho valutato con attenzione la proposta e ritengo che sia più adeguata ad essere definita – azzardo – la mappa del marketing in edicola. Per questo ho deciso di produrre una successiva elaborazione relativa al marketing dell’edicola.

La distinzione, ovviamente, non è solo semantica ed è da intendersi come evoluzione e parziale complemento della precitata precedentemente prodotta. Credo possa essere solo il prosieguo di una definizione da raffinare e completare ulteriormente.

marketing edicola

marketing edicola - by "Il Giornalaio" -

3 commenti

Archiviato in Comunicazione, Distribuzione Editoria, Scenari Editoriali

The beginning of “Il Giornalaio”!

Nell’universo on line è complessivamente scarsa, a mio avviso, l’attenzione verso quello che continua ad essere il canale prevalente di diffusione e vendita dell’editoria.

Dopo circa un anno di silenzio e di esperienza accumulata sul campo ho avvertito la necessità di aprire questo spazio dedicandolo a quelli che sono una parte dei miei attuali interessi per dare voce a chi come me svolge questo mestiere ed aprire il confronto sulle contraddizioni e gli spazi di miglioramento dell’editoria italiana.

Si parlerà principalmente di “media classici” esaminandone i contenuti, le politiche di diffusione e i risultati. Non mancheranno – come sa chi mi conosce – alcune digressioni e trasgressioni rispetto alla mission di questo spazio.

Prometto articoli brevi [il termine post continua ad essermi poco gradito] e ampio spazio al contraddittorio costruttivo, senza censure o limiti imposti.

Ben ri-trovati.

14 commenti

Archiviato in Personal