Archivi tag: mit

Gioco di Squadra & Intelligenza Collettiva

Il MIT Media Lab ha creato Mars Escape, gioco on line per due persone il cui obiettivo è contribuire all’educazione di Nexi.

Obiettivo del gioco è quello di permettere al robot di assolvere a determinati compiti con l’ausilio dell’essere umano. Le strategie e le interazioni sviluppate dai partecipanti servono a fornire le informazioni necessarie al raggiungimento di questo obiettivo.

In Mars Escape il giocatore può mantenere le sembianze umane personificando un astronauta o, al contrario, convertirsi in un robot; lo scenario, come suggerisce il nome, è una stazione spaziale su Marte.

Dopo il breve tutorial è necessario attendere l’estrazione, l’arrivo, di un altro compagno di gioco per poter portare a termine il proprio compito. E’ proprio questo l’aspetto che, a mio avviso, costituisce motivo di particolare interesse, consentendo di comprendere ed affinare il lavoro di gruppo, la coordinazione e l’interazione dei partecipanti. La somma di tutte le giocate dei videogiocatori che prenderanno parte nel tempo, grazie ad un algoritmo, consentirà di favorire lo sviluppo del progetto del gruppo di lavoro dedicato all’iniziativa.

Gioco di squadra e intelligenza collettiva per lo sviluppo di progetti innovativi. Modalità e processi da tenere sempre ben presenti non solo su Marte.

Il gioco è scaricabile liberamente per pc o mac e si basa su un precedente progetto teso a studiare comportamenti sociali e linguaggi dei giocatori on line.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione

Strumenti digitali per il giornalismo

La rivista del MIT, Technology Review, segnala dieci progetti pronti o in buona fase di avanzamento che possono essere di particolare rilevanza per giornalisti e giornalismo.

Printcasting: Questa applicazione consente a qualunque persona di creare una rivista senza nessuna particolare conoscenza informatica nè costi. Gli utenti possono creare una pubblicazione digitale o stampata con inclusa la pubblicità locale.

Ushahidi Engine: Progetto di piattaforma aperta [open source] per creare siti web, mappe o infografica. Utilizza dati che posso essere inviati oltre che via web per sms o attraverso servizi pubblici di notizie. Attualmente viene utilizzata per seguire i lavori dei soccorritori ad Haiti.

La rivista segnala, inoltre, un progetto teso a preservare l’integrità [in termini di storage] delle informazioni on line, come creare un audio magazine on line ed , ancora, un sistema di realtà aumentata che interagisce con le informazioni.

Il mio modesto contributo alla raccolta bibliografica sull’informazione promossa da Luca De Biase.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali