Archivi tag: internet italia

Web Index

Tim Berners-Lee, considerato, insieme a Robert Cailliau, l’inventore del World Wide Web, in partnership con Knight Foundation, fondazione dedicata al supporto di progetti di sviluppo nel giornalismo ed all’innovazione nei media, Google e Vodafone Group, ha realizzato la prima valutazione multidimensionale dell’impatto del Web: The Web Index.

I risultati, pubblicati ieri, attraverso 80 indicatori diversi, identificano utilità ed impatto della Rete  per le persone e le economie delle diverse nazioni. Sono stati analizzati 61 diversi Paesi nei 5 continenti e valutati l’utilizzo, l’impatto politico, sociale ed economico di Internet oltre che la disponibilità di connettività ed infrastrutture.

Al top della classifica la Svezia seguita da USA, Gran Bretagna, Canada e Finlandia, ultimi Yemen, Zimbabwe eBurlina Faso.

L’Italia si colloca al 23° posto della classifica generale ma scivola ulteriormente al 31° posto per quanto riguarda l’impatto della Rete, arrivando al 38° in riferimento all’impatto economico, all’apporto che Internet fornisce all’economia nazionale, ed al 33° per l’impatto sociale.

La nostra nazione è, ancora una volta, fanalino di coda in Europa dietro a Portogallo e Spagna primeggiando soltanto rispetto a Polonia, Turchia e Russia. I motivi sono spiegati in ogni dettaglio nel report della Open Society Foundation.

E’ sicuramente anche questo uno degli elementi che ci posizionano al 42° posto della classifica generale, per l’ennesima volta al fondo tra i Paesi della UE, del Global Competitiveness Report 2012-2013 pubblicato, sempre ieri, dal World Economic Forum.

4 commenti

Archiviato in Passaggi & Paesaggi

Internet NON Va in Vacanza

Qualche giorno fa Massimo Mantellini su diversi social network ha chiesto se e perchè d’estate Internet si svuota.

La sintesi delle risposte ed un riepilogo della situazione percepita ha dato luogo all’appuntamento domenicale sul suo blog. Dopo aver seguito i commenti all’interno di FriendFeed, il social network che da tempo prediligo, avendo visto l’andamento della discussione mi sono sentito di richiamare alla celebre frase “In god we trust, others bring data [please]”.

A dare una risposta oggettiva alla questione arriva ora il  lavoro di Giuseppe Ardizzone che ha pazientemente ricostruito i dati Audiweb degli ultimi 30 mesi.

In attesa di conoscere quale sia l’andamento per il 2011, il grafico di sintesi pubblicato evidenzia come la flessione sia circoscritta al solo mese di agosto e sia complessivamente relativamente modesta [13- 15 %].

Internet NON va in vacanza. Dati versus opinioni 1 – 0.

Lascia un commento

Archiviato in Passaggi & Paesaggi