Archivi tag: interattività

Ridurre la Distanza tra Carta & Digitale

Senza bisogno di codici. Senza operazioni complesse. E’ sufficiente scattare una fotografia della pagina [di carta] di proprio interesse ed è subito pronta per essere archiviata e/o condivisa.

Questa la promessa di Shortcut, applicazione di riconoscimento visivo che permette di identificare pagine di giornali e riviste per poterle archiviare o caricare in Rete e condividerle nei social network.

Una forma tanto facile quanto interessante di rendere nuovamente attraente al lettore ed agli investitori pubblicitari la carta coniugando elementi della tradizione con i vantaggi dell’innovazione digitale. L’uovo di colombo della convergenza grazie alle immagini.

Iniziativa già attiva in diverse nazioni ma non ancora presente in Italia nonostante nel nostro Paese il 42.1% degli utenti di telefonia mobile possegga uno smartphone.  Ritardo al quale porre rimedio nel più breve tempo possibile.

Importante opportunità da non tralasciare per migliorare l’interattività e l’appeal della carta ma anche possibile elemento di conversione dei lettori tradizionali in utenti “premium”, a pagamento, di contenuti digitali per le possibilità che offre.

Lascia un commento

Archiviato in Distribuzione Editoria, Nuovi Prodotti Editoriali, Scenari Editoriali, Vendite Editoria

Narrazioni Interattive

The Viral Sockpuppets è un gioco di ruolo interattivo generato dagli utenti che combina narrazione cinematografica, video blogging, L.A.R.P.ing e viral marketing con l’obiettivo di realizzare un nuovo modo di generare idee e sviluppare storie.

L’esperienza realizzata durante il gioco è caratterizzata da una narrativa “in progress” che si sviluppa secondo i desideri dei giocatori, dell’audience.

Il protagonista deve risolvere diversi problemi. Dopo ogni episodio il giocatore richiede alla comunità su YouTube di produrre dei video di risposta che spieghino come andrebbero avanti nella risoluzione del gioco. Ogni giocatore diventa un personaggio della narrativa del gioco ed interagisce con i diversi cittadini che costituiscono la popolazione  virtuale del mondo di The Viral Sockpuppets.

Al termine di ogni girone un nuovo brief viene caricato da the Viral Sockpuppets Press nel canale YouTube appositamente dedicato per informare la comunità di giocatori sulle opzioni disponibili e richiedendo di segnalare con un “like” il video di risposta favorito.

Al termine di una settimana di votazioni, di segnalazione delle preferenze, si ricomincia con un nuovo capitolo della storia. Lo stato di avanzamento attuale è al terzo episodio.

E’ possibile seguire la storia, anche, attraverso Twitter.

Stimolante iniziativa di crowdsourced storytelling che testimonia concretamente le possibilità già attualmente realizzabili in ambito giornalistico e, più in generale, editoriale.

1 Commento

Archiviato in Comunicazione, Nuovi Prodotti Editoriali, Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali

Scavare alla Ricerca del Coinvolgimento

La settimana scorsa il mondo intero è rimasto in trepidazione per la sorte dei 33 minatori cileni e i media di tutto il mondo hanno dato ampissimo risalto alla notizia seguendo le fasi del salvataggio con uno spiegamento di forze che ha coinvolto oltre 2mila giornalisti.

Gran parte dell’emozione è stata raccontata affidandosi in maniera tradizionale ad immagini e video, unica eccezione il New York Times che ha realizzato un’infografica interattiva delle dinamiche, delle fasi di quello che, obtorto collo per i minatori e le loro famiglie, si è trasformato in una sorta di diretta mondiale della stanza degli orrori del grande fratello.

Di un maggior coinvolgimento, di una maggiore interattività ha dovuto occuparsi un piccola agenzia cilena che ha creato un gioco che permette agli internauti di cimentarsi direttamente nel salvataggio dei 33 minatori.

Inutile dire che il videogioco, seppur minimalista, ha ottenuto un successo straordinario. Sei i siti dei quotidiani on line hanno, tra l’altro, il problema della permanenza, del trattenimento, di chi visita il loro spazio con relativamente poco sforzo avrebbero ottenuto un grande successo anche da questo punto di vista oltre che da quello degli accessi.

Scavare alla ricerca di un maggior coinvolgimento non è mai tempo perso, trattandosi di minatori avrebbe potuto risultare più naturale del solito.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Nuovi Prodotti Editoriali, Scenari Editoriali