Archivi tag: fini

Laboratori di Linguaggi Innovativi

Nell’epoca della comunicazioni prevalentemente per immagini[*] e dell’information overload, l’elaborazione di nuovi strumenti che consentano di affrontare, di gestire il sovraccarico di informazioni, e coinvolgano l’utenza al tempo stesso, è sempre più urgente.

Sotto questo profilo davvero interessante la sperimentazione avviata da EffeCinque e Tiwi che immagina e prova nuovi linguaggi giornalistici pensati per il web per raccontare l’attualità.

Dopo il primo video che passa in rassegna oltre vent’anni di Beautiful in sei minuti in una settimana ha ottenuto un successo straordinario con oltre un milione di visualizzazioni, arriva adesso il secondo che riassume in 4 minuti 17 anni di amore ed odio tra Fini e Berlusconi.

Come viene detto nel sito che ospita l’iniziativa giornalistica, la realtà come una soap opera, colpi di fulmine, litigi, rivalità, tradimenti e riappacificazioni. Parafrasando, è l’attualità bellezza!

[*] Elemento che potrebbe considerarsi un “ritorno al passato” più remoto.

2 commenti

Archiviato in Comunicazione, Nuovi Prodotti Editoriali, Scenari Editoriali

Arti Sceniche

Come prevedibile, al momento della redazione di questo articolo, sono 754 le fonti, i commenti al video di Fini.

Nessuno, pare, si sofferma sulla modalità scelta dal Presidente della Camera che, per denunciare la pratica della “tecnica boffo” a suo danno, sceglie di utilizzare you tube quale mezzo unidirezionale di una conferenza stampa senza interlocutori o domande, confermando che è il messaggio che fa il mezzo nel panorama mediatico attuale e non viceversa come viene recitato solitamente.

Nelle arti sceniche comunicare con la modalità adeguata è fondamentale per coinvolgere e convincere il pubblico, in caso contrario, come diceva Shakespeare, gli indugi hanno fini pericolose. Inserendo ad hoc una maiuscola nel punto corretto, l”avvertenza è di un’attualità straordinaria.

Update: Interessante integrazione di Luca Alagna – I video-messaggi su internet sono uguali alla TV o permettono la replica?

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione

Titoli SoprafFini

Il discorso tenuto a Mirabello dal Presidente della Camera domina le prime pagine dei quotidiani di oggi, per vostra comodità “Il Giornalaio” aggrega le principali in sintesi.

Il Secolo: “Fini le canta al cavaliere. Per portare a termine la legislatura propone di inserire le sue canzoni nel nuovo cd in uscita del duo Berlusconi – Apicella”

La Stampa: “Marchionne segue la strada della famiglia Agnelli e dichiara <<A Courmayeur La7 non si capta>>”

Libero: “Abbiamo le prove. Dalla vendita delle felpe di <<Gioventù Italiana>> finanziato il cambio gomme della Ferrari del fratello della Tulliani”.

L’Unità: “Il PDL è morto, anche Bersani non si sente tanto bene”.

Il Giornale: “Fini è un ladro! Dopo il comizio scoperti ammanchi nell’incasso del chiosco di piadine di Mirabello”.

La Repubblica: “Fini loda il lodo e si imbroda”.

La Nuova Ferrara: “Ferrara è il centro della politica nazionale”.

Il Corriere della Sera: “Berlusconi parla di festival dell’ipocrisia, Bocchino chiarisce che era solo la festa tricolore. La frattura è ormai insanabile”.

La Padania: “Mirabello è sotto il Po, siamo pronti ad inondare le campagne se necessario”.

Il Sole24Ore: “Unica possibilità un governo di tecnici. Incaricata una nota società di head hunting”.

La Gazzetta dello Sport: “Fini: <<Mi hanno cacciato ed ora gli buco il pallone>>”.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Personal

Giornalismo d’Inchiesta

Le prime pagine di “Libero” e del “Giornale” assomigliano sempre più a quelle dei settimanali scandalistici con titoli connotati da terminologia decisamente nè giornalistica né professionale ed informazioni che è sempre più difficile definire tali.

Si raggiunge la vetta dell’approssimazione, dell’incompetenza nonchè dello squallore in riferimento alla soap opera di Montecarlo alla quale dedicano ormai da giorni le prime pagine entrambi i quotidiani.

In particolare, nelle edizioni di ieri 12 agosto “Libero” pubblica a tutta pagina un’immagine non verificandola e spaccia Lilli Franceschetti Bianchi [sorella] per la compagna del Presidente della Camera lasciando sottintendere chissà quali dissapori all’interno della coppia. Gli fa eco “Il Giornale” che come fonte dell’articolo cita il settimanale “Oggi”, noto per il giornalismo d’inchiesta che fa impallidire le più famose testate internazionali al confronto.

Burattini nelle mani di Pinocchio senza dignità alcuna.

- clicca per ingrandire -

- clicca per ingrandire -

2 commenti

Archiviato in Comunicazione, Vendite Editoria