Archivi tag: ecosistema sociale

Mappatura dell’Utenza nell’ Ecosistema Digitale

Global Web Index va oltre le comuni ricerche e studi di mercato consentendo di calcolare le affinità dei diversi cluster di utenza per la comunicazione nei social media e più in generale nell’ecosistema digitale.

Lo strumento prende in considerazione i dati di diverse nazioni, Italia inclusa, effettuando una mappatura che fornisce elementi specifici di analisi dell’audience di riferimento.

 

- clicca per ingrandire -

La versione trial, permette una profilazione per nazione, fascia d’età e profilo attitudinale dell’utenza restituendo numerosissime variabili guida per la comunicazione e la relazione con l’audience. Sono identificati i fattori motivazionali, i livello di coinvolgimento nei diversi social media [dai blog all’ascolto di radio on line] e la percezione dei marchi attivi nei social media.

Per ogni variabile è disponibile il confronto tra il pubblico selezionato e la media generale della nazione presa in considerazione e viene offerta la possibilità di selezionare più di una fascia d’età.

Trattandosi di una versione gratuita il livello di approfondimento consentito è decisamente interessante e può essere utilizzato come primo ausilio nelle prese di decisione. Senza mai dimenticare che nella comunicazione, nella conversazione, l’ascolto è di fondamentale importanza.

3 commenti

Archiviato in Comunicazione

Fattori di Creazione di Valore

Ross Dawson riassume quelli che sono a suo avviso gli elementi per la creazione di valore nel nuovo ecosistema dei media.

I fattori chiave che elenca sono:

Tempificazione: Velocità di accesso

Innovazione: Essere nuovi, essere notizia

Rilevanza: Essere rilevanti per l’individuo

Interpretazione: Selezione delle fonti infinite di informazione

Approfondimento: Prospettive sulle notizie e sull’informazione

Community: L’esperienza sociale delle notizie, lo scambio, l’arricchimento.

Reputazione: Indicatori di fiducia e valore

Design: Riunire stile e funzionalità.

Ciascuno di questi elementi, di questi pianeti come li definisce Dawson, ha dei satelliti, elementi di qualificazione ed approfondimento che la grafica riassume.

Il loro assieme costruisce l’ecosistema all’interno del quale l’informazione, l’industria delle notizie, deve muoversi per creare [ed ottenere] valore aggiunto.

Le interfacce, i supporti fisici sono posti centralmente per la loro funzionalità, non fine ma mezzo nella mia interpretazione.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali

La Chatroulette delle Notizie

L’approfondimento della notizie e la capacità di fornire informazioni che interessino e coinvolgano l’utenza, i lettori, è, da un lato, uno degli indicatori della qualità di un quotidiano e, dall’altro, uno dei limiti attuali dell’informazione sul web.

Per cercare di ovviare a questo problema The Guardian, dopo aver realizzato Zeitgeist, continua sulla strada dell’innovazione realizzando quello che giocosamente è stato definito la “chatroulette delle notizie”.

The Random Guardian, questo il vero nome, è stato inaugurato alla fine della scorsa settimana ed ha, appunto, l’obiettivo di permettere ai lettori di andare oltre i contenuti segnalati nella home page del quotidiano, consentendo quindi, anche per sezioni, di trovare temi e notizie d’interesse che normalmente si identificano faticosamente.

La funzionalità introdotta agevola sicuramente una maggior permanenza facilitando il rapporto tra la testata ed il lettore; un “sottoprodotto” di importanza non trascurabile.

Come ha dichiarato recentemente Meg Pickard, responsabile dell’area social media del quotidiano anglosassone, le organizzazioni editoriali devono costruire una relazione fiduciaria per divenire parte dell’ecosistema sociale, della metapiattaforma.

Non vi è dubbio che The Guardian sia in prima linea tra coloro che sono sulla strada giusta nel farlo, andando ben oltre ipotesi tanto irrealistiche quanto patetiche, o inseguendo l’ultimo gadget in una corsa all’oro senza senso.

1 Commento

Archiviato in Comunicazione, Nuovi Prodotti Editoriali, Scenari Editoriali