Archivi tag: benetton

Shit Magazine

Is it possible to make an entire issue of a magazine about shit? «Colors», Benetton’s corporate external magazine, created by photographer Oliviero Toscani and art director Tibor Kalman in 1991, has done it.

Issue 82 of this month is, literally, full of shit with seven stories all around  the same topic.  From toilet to diarrhea, not forgetting unholy urine, the reader is taken all around the world  in a journey to understand different cultures and the problems a large part of humanity is still facing, with nearly two-thirds of the world  who have no toilet and diarrhea – a banal stomach bug for anyone with a bathroom – that kills more children than HIV/AIDS.

A brilliant idea that shows how many different ways are available for storytelling and journalism which usually aren’t used, giving evidence of the difference between being restrained in the crap, to speak of the same subject, of daily conventional news routine and the need to innovate and test new paths if, as it is for most of newspapers and magazines,  you are in the shit.

Introduce yourself properly to shit. You won’t regret it.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi

Network Analysis dei Poteri Forti

In occasione della tempesta finanziaria che sta attraversando le borse delle principali nazioni del Mondo, si è sentito parlare spesso di poteri forti.  I riferimenti restano sempre indefiniti, vaghi, fornendo, tra l’altro, argomento per facili ironie pour cause al riguardo.

Arriva ora uno studio che aiuta a qualificare ed a comprenderne meglio la natura e, soprattutto, identica gli attori principali che vengono raccolti in tale definizione.

Un gruppo di economisti svizzeri ha pubblicato “The Network of Global Corporate Control” identificando la struttura ed il “network” di influenza di grandi imprese ed istituzioni finanziarie. La desk research ha individuato quali organizzazioni sono collegate ad altre organizzazioni e le relazioni tra la proprietà delle stesse.

Emerge un nocciolo duro costituito da 787 grandi corporation che controllano l’80% delle più importanti imprese del Mondo e al suo interno un gruppo ancora più ristretto che controlla il 40% delle più importanti multinazionali del pianeta.

Per quanto riguarda direttamente la realtà del nostro Paese viene effettuata un’analisi specificatamente dedicata alla struttura del gruppo Benetton.

Di estrema rilevanza la presenza di banche ed istituzioni finanziarie, come illustrano il grafico e la tabella sottostante con ranking e peso percentuale delle prime 50 organizzazioni, tra le quali figura il nostrano Unicredito Italiano SPA.

Al di là delle inevitabili considerazioni socio-economiche sui risultati dello studio, che lascio ad altri, il lavoro svolto concretizza quali potrebbero essere i frutti del giornalismo d’indagine che viene raccolto sotto la definizione di “data journalism“. Volendo.

Lascia un commento

Archiviato in Passaggi & Paesaggi