Archivi tag: belpietro

Ugo Tognazzi è il Capo delle BR

“Il Male” è stata una rivista satirica di grande successo in Italia. Edita tra il 1978 ed il 1982 con cadenza settimanale è stata diretta anche da Vincenzo Sparagna poi co-fondatore di Frigidaire.

Uno dei motivi di successo della publicazione si legava al filone di falsificare le prime pagine dei principali quotidiani italiani. Il paginone centrale, mascherato da un qualsiasi quotidiano nazionale, diventava la prima pagina del Male, dalla finta prima di Repubblica che annunciava a caratteri cubitali “Lo stato si è estinto” al Corriere dell Sport” che riportava l’annulamento dei mondiali del ’78, passando per l’annuncio dell’avvenuta invasione aliena del Corsera.

E’ ancora molto vivo nella mia mente il ricordo di come mi divertissi all’epoca, mentre andavo al liceo in autobus, ad esibire le diverse versioni per poi spiare di nascosto le facce, le reazioni degli altri passeggeri.

Come noto, erano quelli, anche, “anni bui”, un periodo difficile della storia della nostra nazione caratterizzato dal fenomeno del terrorismo. Una delle versioni che ebbe maggior successo fu l’annuncio, in tre versioni diverse che riproducevano la prima pagina del Giorno, della Stampa e di Paese Sera, dell’arresto di Ugo Tognazzi identificato come il capo delle Brigate Rosse.

Scrive Vincenzo Sparagna in “Falsi da ridere” che “Più scrivevamo enormi ‘bugie’, più scoprivamo che si trattava di forme ellittiche della realtà, meno false di tante cronache correnti”.

L’accuratezza delle parole di Sparagna ed il senso della beffa mediatica del Male tornano di attualità quest’oggi con la prima pagina di Libero, riproduzione fedele, non vi è dubbio, della pubblicazione di allora.

Ringrazio personalmente Belpietro per averci regalato questo momento di felici ricordi grazie  alla riedizione del settimanale satirico a distanza di circa 30 anni. Augurandomi ovviamente che ne sia consapevole.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi, Personal

Posizionamento Libero

Libero, secondo quanto pare emergere dall’editoriale in prima pagina quest’oggi, punta sullo stesso concept, sul medesimo posizionamento del “Fatto Quotidiano”, peccato per quei 5 milioni di euro di contributi statali che rendono davvero poco credibile le affermazioni del quotidiano organo del partito monarchico come ricordava lo stesso Belpietro qualche tempo fa.

Vuoti di memoria che partoriscono posizionamenti liberi. Auguri!

4 commenti

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali, Vendite Editoria

Buon Compleanno

Pare che domani il quotidiano diretto da Belpietro raggiunga il traguardo di dieci anni di vita.

Un traguardo relativamente importante che però coincide con un periodo in cui a “Libero” hanno decisamente ben poco da festeggiare visti i continui cali delle diffusioni del quotidiano.

Per fortuna, quando si è svolto con sollecitudine il proprio ruolo, si può sempre contare sugli amici e, se del caso, sugli amici degli amici. Infatti la Regione Veneto sceglie proprio questo giornale per veicolare un fondamentale inserto sulla storia del radicchio trevigiano.

Poichè non risulta che Libero sia il quotidiano più diffuso in Veneto, la spiegazione pare stare tutta in  un regalo di compleanno, un ristorno per i servizi resi.

Sarebbe interessante, ovviamente, conoscere l’importo di questa brillante operazione svolta dalla Regione Veneto.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali, Vendite Editoria