Archivi tag: baidu

Gli Imperi di Internet

Mark Graham e Stefano De Sabbata, basandosi su dati di Alexa al 12 agosto 2013, hanno mappato per “Information Geographies” i siti più visitati al Mondo per ciascuna nazione, dimensionando ciascun Paese in base alla penetrazione di Internet.

Complessivamente è Google ad avere il predominio assoluto in termini di numero di nazioni in cui è il sito più visitato e pesa il 50% del totale della popolazione mondiale attiva su Internet.

Seguono, il motore di ricerca cinese Baidu, Yahoo in Giappone e Yandex, altro motore di ricerca, in Russia. La ricerca di informazioni è dunque l’attività prevalente, più effettuata in Rete praticamente in tutto il pianeta.

Ai motori di ricerca si aggiunge Facebook che è il sito più visitato in 28 nazioni. E’ interessante notare come la predominanza del social network più popoloso al Mondo si concentri nelle nazioni di lingua castellana [lo spagnolo si parla anche nelle Filippine] e in buon parte dell’Africa con i Paesi della cosiddetta “primavera araba” in prima fila.

- clicca per ingrandire -

– clicca per ingrandire –

4 commenti

Archiviato in Passaggi & Paesaggi

Sim City

Sim City è un gioco di simulazione, del genere comunemente denominato gestionale, che dalla sua uscita nella prima versione all’attuale con adattamento all’iphone ha riscosso un successo straordinario in tutto il mondo, arrivando addirittura ad essere dichiarato uno dei dieci videogiochi più importanti del mondo da Henry Lowood della Stanford University nel marzo 2007.

Straordinaria la somiglianza con il celebre gioco della mappa di Pechino creata da Baidu, il principale motore di ricerca cinese.

La mappa della capitale della Repubblica Popolare Cinese è chiara, di semplice utilizzo e con una buona pulizia grafica, offre interattività ed informazioni aggiuntive cliccando sugli edifici rappresentati.

A mio avviso, di grande potenzialità sia per adattamenti informativi in chiave di giornalismo [iper]locale che, altrettanto, di promozione del commercio potrebbe rappresentare un primo mash up, una fusione tra videogioco e informazione.

I videogiochi stanno entrando sempre più nelle nostre vite ed in Asia le animazioni sono un modello di successo all’interno dell’informazione, segnare il passo anche da questo punto di vista, non avere il coraggio di osare potrebbe rappresentare l’ennesima arretratezza culturale e di business model.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Nuovi Prodotti Editoriali, Scenari Editoriali