Archivi tag: agenda digitale

Gli Italiani Sono Poco Social?

L’Office for National Statistics, l’equivalente della nostrana ISTAT per il Regno Unito, ha pubblicato le statistiche sul social networking in Europa basandosi su dati propri e su quelli di Eurostat.

E’ importante segnalare come per social networking si intenda la definizione più ampia del termine che comprende inviare messaggi a siti di chat, siti di social networking, blog, newsgroup, forum di discussione e l’uso di instant messaging. 

Dai dati emerge come l’Italia sia la nazione con il minor utilizzo di social network, nella accezione sopra riportata, di tutta Europa. Non solo, ma pur avendo un’elevata penetrazione di smartphones anche per quanto riguarda l’utilizzo di social network da mobile ci attestiamo al fondo della classifica sotto Bulgaria e Grecia.

Se certamente il dato nasce dalla bassa penetrazione di Internet in generale rispetto al totale della popolazione del nostro Paese rispetto alle altre nazioni, non ne va comunque trascurata la portata ed il significato di arretratezza sia in termini di infrastrutture che culturali, come dimostra, anche, la relativamente bassa penetrazione [esattamente la metà della media UE] anche per quanto riguarda la fascia di età 16-24 anni.

Per chi vive la Rete con intensità, come tra gli altri il sottoscritto, un richiamo alla realtà nazionale di quando in quando è tanto doloroso quanto necessario.

socialnetworkinggraphic

14 commenti

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi

Agende e Analfabetismi Digitali

Si parla, poco, davvero troppo poco, dell’agenda digitale per l’Italia, ma forse non tutti sanno che la questione è da inserire nella più ampia agenda digitale Europea, programma di ampio respiro con obiettivi specifici alle quali ogni stato membro dell’Unione Europea deve adempiere entro il 2020 ed una serie di sotto-obiettivi con avanzamenti biennali.

Per quanto riguarda il biennio 2013-2014 l’UE ha stabilito una lista di priorità, di obiettivi da raggiungere in questi due anni, con  7 aree di intervento e 101 azioni che i governi di ciascun Paese devono intraprendere allo scopo. Le 7 macroaree sono:

  1. Mercato unico digitale
  2. Interoperabilità e standard
  3. Fiducia e sicurezza
  4. Accesso a Internet veloce e ultra-veloce
  5. La ricerca e l’innovazione
  6. Migliorare l’alfabetizzazione digitale, le competenze e l’inclusione
  7. Abilitazione dei benefici derivanti dall’ICT per la società dell’UE

Nell’area dedicata all’agenda digitale europea viene visualizzata una scoreboard, un cruscotto grafico che indica il livello di avanzamento relativamente agli obiettivi definiti.

Ne esiste una generale della media di tutte le nazioni ed una per ciascun Paese. Sottoriportate quella generale e quella relativa all’Italia così da mostrare a colpo d’occhio quale e quanta sia la distanza del nostro Paese rispetto alla media del totale delle nazioni dell’Unione Europea.

- Digital Agenda EU -

– Digital Agenda EU –

- Digital Agenda Italy -

– Digital Agenda Italy –

Sempre nell’area dedicata all’agenda digitale europea è possibile visualizzare graficamente una mole importanti di dati sul tema ed effettuare comparazioni al riguardo. Dati tutti di grande interesse la cui lettura vale assolutamente il tempo speso. Anche in questo caso, come d’abitudine non posso che consigliare di farlo.

Personalmente ne ho selezionati, anche per sintesi, tre.

Il primo è relativo al livello di alfabetizzazione informatica della popolazione italiana rispetto alla media dei 27 stati membri ed indica con chiarezza l’analfabetismo dilagante nel nostro Paese, anche, sotto il profilo della capacità di utilizzo dell’ICT. Si noti come la scuola sia completamente assente nel processo di formazione in tal senso.

Analfabeti Digitali

– Clicca per Ingrandire –

Gli altri due grafici sottostanti sono inerenti alla penetrazione della lettura di fonti d’informazione online, con il primo che mostra la tendenza nel corso degli anni ed il confronto con la media UE, ed il secondo che fotografa la situazione nel 2011 [ultimo dato disponibile] per ciascuno stato membro.

In entrambi i casi balza all’occhio, ancora una volta, la distanza del nostro Paese dalla maggior parte delle altre nazioni ed ovviamente rispetto alla media degli stessi.

- Clicca per Ingrandire -

– Clicca per Ingrandire –

-  Clicca per Ingrandire -

– Clicca per Ingrandire –

Agende e analfabetismo digitali. Comment is free.

5 commenti

Archiviato in Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali

Il Futuro Digitale e l’Italia

Sono stati diffusi da comScore al termine della scorsa settimana due report sul futuro digitale, sulle tendenze in atto negli USA ed in Gran Bretagna.

“2013 UK Digital Future in Focus”, prima di entrare nello specifico dei trend relativi al Regno Unito, offre una panoramica sull’utilizzo di Internet in Europa fornendo il dettaglio di 18 nazioni Italia compresa; anticipazione di “2013 Europe Digital Future in Focus” che verrà rilasciato a marzo.

Gli utenti attivi nel mese in Italia secondo comScore sono 28.7 milioni, un dato che sostanzialmente coincide con quello diffuso a dicembre da Audiweb  e che conferma come ancora oggi in rapporto alla popolazione la penetrazione di Internet nel nostro Paese sia decisamente inferiore rispetto alle altre nazioni, anche a quelle che tendiamo a considerare meno “evolute” quali la Polonia ad esempio.

Contro una media delle nazioni prese in considerazione di 26.9 ore spese mensilmente online mediamente dalle persone, gli italiani ne trascorrono solamente 18.5 [31% in  meno] collocandosi al fondo della graduatoria e dimostrando dunque un livello di coinvolgimento considerevolmente inferiore agli altri Paesi.

Tempo speso online

Rispetto ad una media nella EU5 [Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia e Spagna] del 57% nella penetrazione degli smartphone, in Italia siamo al 53%. Un dato comunque di scarsa rilevanza rispetto all’utilizzo della Rete in mobilità. Infatti se nel Regno Unito quasi un terzo delle pagine viste  avviene attraverso smartphones e tablets in Italia si scende al 10.2% [6.7 smartphone + 3.5% tablet].

Un’arretratezza complessiva preoccupante che inizia ad interessare il dibattito pre-elettorale soltanto in questi ultimi giorni, e comunque in maniera marginale, nonostante le stime del valore dell’agenda digitale, se effettivamente implementata, parlino di un potenziale di creazione di ricchezza di 70 miliardi di euro complessivamente.

Il rapporto conferma inoltre, anche se i dati in questo caso sono relativi solo alla  Gran Bretagna, quanto era già emerso da numerose altre ricerche relativamente alla complementarietà dei diversi device, con smartphone che vengono utilizzati prevalentemente durante gli orari di trasferimento casa-lavoro ed i tablet a fare la parte del leone alla sera in casa.

Utilizzo Internet per Device

Il rapporto, infine, con i “Tweetable Highlights” a pagina 69, insegna anche che nell’epoca di social media e social network facilitare la condivisione di informazioni è un must.

3 commenti

Archiviato in Passaggi & Paesaggi

Presente e Futuro Digitale dell’Italia

Di ritorno dall’Internet Festival della scorsa settimana, nella mia rubrica settimanale per l’European Journalism Observatory si parla di presente e futuro digitale del nostro Paese.

Un excursus sulla 4 giorni pisana dedicata alla Rete, il punto della situazione attuale, sintetizzato dalle parole del Presidente di Google per l’area Seemea [Europa Sud e Est, Medio Oriente e Africa] al festival e i dati pubblicati da «La Voce» sempre in questi giorni che tracciano per l’ennesima volta l’arretratezza italiana, ultima della fila in Europa, anche, su questo fronte.

Arretratezza che dovrebbe iniziare un percorso di recupero grazie alle misure contenute nel decreto sviluppo varato la scorsa settimana che ha previsto, tra le altre, misure per incentivare la costituzione e lo sviluppo di nuove imprese innovative, la realizzazione di infrastrutture, la riduzione del digital divide, sperando che l’agenda digitale non resti nelle buone intenzioni, come spesso avviene, divenendo un taccuino.

Buona lettura.

2 commenti

Archiviato in Passaggi & Paesaggi