Soluzioni all’Obsolescenza della Carta

Tutti i giornali italiani ieri sono usciti con una prima pagina che era vecchia, obsoleta. Mentre in Rete, ma anche in televisione ed alla radio, la vittoria di Obama era ormai notizia nota, i quotidiani del nostro Paese uscivano con titoli incerti sul risultato delle presidenziali statunitensi. Ne parla Marco Pratellesi che sintetizza ottimamente la situzione in “Obama, la stampa, la rete e un sistema che invecchia senza cambiare”.

Situazione che si è verificata in tutta Europa poichè la differenza di fuso orario non ha consentito di uscire con quella che indubbiamente era LA notizia del giorno. In realtà, spulciando tra le diverse testate europee si scopre che alcuni quotidiani sono riusciti ad arrivare ai loro lettori con un giornale che fosse aggiornato. E’ il caso del «The Guardian» che citavo ieri ma anche, per restare in Gran Bretagna, del «The Times» ai quali si aggiungono il tedesco «Bild», l’olandese «Het Parol», il belga – in lingua fiamminga – «DM Morgen», lo spagnolo «La Vanguardia» e la brillante prima pagina dello svizzero – in lingua tedesca «Aargauer Zeitung» [di]mostrando che con un’adeguata organizzazione delle redazioni è possibile, a parità di condizione per quanto riguarda la filiera distributiva, arrivare in edicola con un prodotto fresco, aggiornato.

 

                                                                                                                                  Un’organizzazione, una struttura organizzativa aziendale deve essere adattata, adatta, al mercato in cui l’impresa opera, si tratta di un fatto noto che le differenze tra i 7 quotidiani europei succitati ed “il resto del mondo” evidenzia con chiarezza.

Una soluzione complementare arriva dall’esempio del quotidiano sportivo belga «DH Le Sports».  Il quotidiano francofono ha infatti adottato una brillante soluzione: quella di utilizzare un QR code che collocato in prima pagina sul viso del candidato forniva al lettore la possibilità di conoscere in tempo reale il vincitore delle elezioni.

Se sin ora l’utilizzo degli “action code” era stato prevalentemente in ambito pubblicitario, il caso del giornale belga conferma come questi possano essere utilizzati in ambito giornalistico offrendo sia la possibilità di mostrare contenuti aggiuntivi che sulla carta non trovano spazio che, come in quest’occasione, per offrire alle persone un’esperienza di lettura ed una velocità di aggiornamento che la carta di per se stessa non è in grado di offrire.

Il futuro della carta è ibrido.

3 commenti

Archiviato in Passaggi & Paesaggi

3 risposte a “Soluzioni all’Obsolescenza della Carta

  1. Conosco abbastanza i tempi di stampa e distribuzione e mi sorge un dubbio: non è che questi quotidiano sopracitati hanno fatto due versioni della stessa copertina con una ribattuta per le ultime copie, distribuite nelle città più grandi, dove ovviamente si annunciava la vittoria di Obama? (Le prime copie magari con copertina incerta)?
    In internet poi ovviamente hanno messo la versione aggiornata.
    Condivido l’idea che uscire con una copertina “vecchia” è altamente negativo ma mi chiedo anche quali siano nello specifico le azioni che un editore debba porre in essere per essere al tempo stesso sia sul pezzo che in tutte le edicole d’Italia per le 6 del mattino (al massimo).
    Sappiamo che il circuito della distribuzione è molto complesso e per arrivare in edicola ad una certa ora bisogna rientrare entro certe tempistiche. Non è facile mettere insieme tutti questi fattori.
    Ovviamente questo è uno dei grandi punti negativi della carta. Perchè ogni variazione che fai al programma standard sono costi aggiuntivi che sommati a quelli di carta, stampa e distribuzione vanno ad incidere negativamente sul conto economico. Essere editori di quotidiani cartacei al giorno d’oggi non è per nulla facile…

  2. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. Pingback: Soluzioni all’Obsolescenza della Carta | Pressline News | Scoop.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...