Il Dilemma del Prigioniero 2nd Edition

Come ho già avuto modo di dire, il dilemma del prigioniero è una pietra miliare della teoria dei giochi, illustra egregiamente il falso paradosso della probabilità contro la logica. Un modello che pare perfettamente calzante all’attuale difficoltà di definire se e come sia possibile rimpiazzare i ricavi della carta con quelli del digitale.

Andie Tucher, Direttore della Columbia Journalism School, in poco più di tre minuti riassume il legame, e le contraddizioni di fondo, tra giornalismo come bene pubblico e necessità di profitto.

Le conclusioni, anche in questo caso, sono disarmanti con l’ammissione di non avere la più pallida idea di quale possa essere la soluzione rispetto ai modelli attuali [inadeguati] e scaricando la responsabilità della risposta, della ricerca della soluzione ai propri studenti, alla nuova generazione di giornalisti. Non a caso il video è titolato “The Profit Conundrum”: l’enigma, il mistero dei profitti.

Conclusione che, da un lato, conferma l’incertezza attuale su quale sia la soluzione migliore per rendere sostenibile il giornalismo digitale, e, dall’altro lato, preoccupa sulla funzione assolta nella formazione dei giornalisti del futuro persino da un istituto di fama internazionale quale la Columbia Journalism School.

2 commenti

Archiviato in Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali

2 risposte a “Il Dilemma del Prigioniero 2nd Edition

  1. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. Pingback: Dalle stalle allo stallo ovvero il Buono il Brutto e il Cattivo della politica italiana | My web 2.0

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...