Archivi del giorno: aprile 16, 2012

Splende il Sole Digitale

Dopo la pausa per la Pasqua, riprende la mia colonna settimanale all’interno degli spazio dell’Osservatorio Europeo di Giornalismo.

Come promesso nell’ultimo articolo sulle nuove possibilità di ricavi per l’industria dell’informazione in ambito digitale, che pare stiano già dando buoni frutti, approfondiamo IL tema della compensazione delle perdite delle revenues della carta stampata analizzando, a partire da oggi, come alcune delle principali testate si muovono in tale ambito.

La prima della serie è una testata italiana, «Il Sole24Ore», caso di eccellenza tra i quotidiani economici a livello internazionale  per numerosità di lettori, per la quale ho raccolto anche alcune dichiarazioni di Stefano Quintarelli, Direttore dell’area digital del Gruppo Sole24Ore, incrociandole con l’analisi dei dati di bilancio del 2011 ed altre informazioni utili a farsi un quadro completo.

Buona lettura.

- Clicca per Leggere l'Articolo Completo -

1 Commento

Archiviato in Distribuzione Editoria, Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali, Vendite Editoria

Il Titanic del New York Times

Il centenario del naufragio del Titanic, che ricorre oggi, è diventato argomento di grande diffusione e non c’è organo di informazione che non ne abbia parlato più o meno diffusamente.

Di particolare interesse, a mio avviso, la soluzione proposta dal «The New York Times» che all’interno della “TimesMachine”, l’archivio di tutte le edizioni del quotidiano statunitense, ha rielaborato la trasposizione online di tutta l’edizione del 16 aprile 1912, ovviamente allora cartacea, rendendola interattiva.

Per tutte le pagine di quel giorno e le diverse sezioni, i diversi articoli, passando il mouse sui diversi articoli, si apre una finestra ridotta che evidenzia il titolo dell’articolo e fornisce il collegamento ipertestuale per la lettura dello stesso. Soluzione che mi pare davvero interessante e che personalmente adotterei su più vasta scala con un utilizzo [scusate il gioco di parole] quotidiano.

La proposta è integrata a sua volta con la pubblicazione su Facebook di alcuni momenti topici del lavoro della redazione, davvero febbrile, in quel giorno ripresi dagli archivi fotografici del giornale.

Bell’esempio di convergenza editoriale e di utilizzo integrato dei diversi canali di comunicazione.

Da non trascurare infine, la variazione dello storico motto del «The New York Times», con le sette parole più famose del giornalismo americano che da “All the News That’s Fit to Print”, che da 115 anni capeggia nell’angolo in alto a sinistra della prima pagina del giornale, si trasforma in “All the News That Was Fit to Print”. Un segno ineluttabile del cambiamento dei tempi e della mutazione del ciclo delle notizie.

- Clicca per Accedere alla Versione Interattiva -

3 commenti

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi