Stabilire delle Relazioni

Tra tutti i mezzi, tutte le modalità di comunicazione e di influenza, il passaparola è indubbiamente il veicolo più potente.

Anche le ricerche più recenti ne ricordano il valore stimando che per il 95% dei casi si sviluppa offline  [84% “face to face” – di persona – e 11% al telefono] e nel restante 5%  online.

Nieman Journalism Lab riporta il caso di un quotidiano canadese che scommette con successo sulla combinazione tra carta e digitale e, soprattutto, sulla relazione con i lettori, installando la propria redazione all’interno di una caffetteria nel centro della città affinché il pubblico possa interagire di persona con i giornalisti su determinate istanze, notizie, e sui problemi della comunità di riferimento.

E’ la conferma di come, mutuando la celeberrima frase del cluetrain manifesto, i prodotti siano conversazioni.

4 commenti

Archiviato in Comunicazione

4 risposte a “Stabilire delle Relazioni

  1. Molto meglio questa versione che quella del cluetrain 🙂 È altrettanto vero che il passaparola è il mezzo più potente dal momento (ricordando però che influenza circa il 20% gli acquisti, il restante 80% è fuori): sinceramente mi piace questa iniziativa del giornale dato che è di ascolto (più che di relazione): forse nell’ultimo periodo l’attenzione si è spostata eccessivamente sull’engage più che sul listen (per usare delle simpatiche buzzword), ma se vogliamo vendere qualcosa dobbiamo prima capire quello che le persone vogliono è l’unico modo è, appunto, starle a sentire.

  2. Bellissima l’idea della redazione in un bar… e non mi stupisce che non sia stata applicata in Italia 🙂

  3. Ho scritto anch’io alcune considerazioni sull’argomento: http://www.gabrielegranato.it/index.php/2011/09/02/costruire-relazioni-di-valore-2-0/ spero possa contribuire ad allargare il discorso e a trovare (prima o poi) la giusta quadra 🙂

  4. pedroelrey

    Gabriele: Ho letto e commentato il tuo spunto di riflessione. Nella storia che descrivi, non ho dubbi, il colpevole sono le tante sedicenti agenzie di comunicazione, le web agency da strapazzo che impazzano ad ogni latitudine.

    Piero: Grazie! Assolutamente si, la comunicazione sulla quale si basa quyalunque relazione è fatta anche di ascolto. E’ un principio noto che pare venga nella pratica spesso dimenticato.

    Saluti

    Pier Luca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...