Archivi del mese: luglio 2011

Il Marketing Spiegato [d]a Riffeser Monti

Spiega il dizionario etimologico che il termine ossesso deriva dal latino obessessus participio passato del verbo obsidere [composto da Ob – intorno – e Sedeo – mi poso, seggo, dimoro] da cui il significato comunemente attribuito di importunare con assiduità ma anche tormentare con illusioni.

Andrea Riffeser Monti, editore del gruppo Poligrafici [Qn, La Nazione, Il Giorno, Il Resto del Carlino], pare ossessionato  dai giornali nei bar. Si tratta di un argomento che nelle sue dichiarazioni ritorna periodicamente come, appunto, un’ ossessione.

Anche nell’intervista rilasciata venerdì 22 ad «Italia Oggi» ritorna sull’idea di far pagare una sorta di tassa ai baristi che fanno leggere gratuitamente i giornali nei loro locali.

D. Nei bar i giornali si trovano, e si leggono gratis…R. Anche questo deve finire. Un po’ come è successo con Sky: se fai vedere la partite al bar, devi pagare una tariffa diversa. La stessa cosa deve accadere coi giornali: non esiste che un barista compra una copia di un quotidiano a 1,20 euro, e la fa leggere a 300 persone. Noi siamo arrabbiati, gli edicolanti sono infuriati. La legge a tutela del copyright deve essere applicata, senza eccezioni. Se un barista vuole usare il quotidiano come leva di marketing, deve pagare di più, magari in base al numero di avventori del suo esercizio.

Vale la pena di ricordare che la stampa misura la readership di ciascuna testata al fine di determinare valore, tariffe e costo contatto degli annunci che le aziende pianificano anche per le pubblicazioni delle quali è editore, e che la penalizzazione ripetutamente auspicata da Riffeser Monti comporterebbe inevitabilmente una riduzione dei lettori e dunque, anche, dei ricavi per i quotidiani del suo gruppo editoriale.

Poichè la specificazione non è mai ovvia, sono certo che questo minimo promemoria sulle basi del marketing e della comunicazione pubblicitaria tradizionale possa essere di ausilio per tornare a parlare con cognizione di causa del futuro delle edicole.

4 commenti

Archiviato in Comunicazione, Distribuzione Editoria, Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali, Vendite Editoria

CEO & Editor

Jack Dorsey, fondatore e CEO di Twitter, spiega che il suo lavoro è molto simile a quello di un editor.

Un must stamparne una copia ed appenderla in ufficio.

Lascia un commento

Archiviato in Passaggi & Paesaggi

Il Contenuto di un Medium è Sempre un Altro Medium

In cinque minuti tutte le home page del New York Times dal settembre 2010 a giugno 2011.

L’home page di un quotidiano, al pari della prima pagina della versione tradizionale, trasmette quello che secondo l’editore sono le notizie più rilevanti del giorno. In un anno caratterizzato da eventi dirompenti quali, per citare quelli di portata internazionale, la primavera araba e lo tsunami giapponese è interessante verificare l’importanza e la permanenza attribuita a ciascuna notizia.

Diceva Marshall McLuhan in «Understanding Media» nel 1964 che il contenuto di un medium è sempre un altro medium. Il video ne è l’esatta rappresentazione.

Lascia un commento

Archiviato in Passaggi & Paesaggi

La Macchina dell’Influenza

«The Influencing Machine», libro di recentissima pubblicazione, realizzato da Brooke Gladstone, giornalista ed esperta di media, è una straordinaria analisi dei media e del giornalismo.

Il libro è interamente realizzato a fumetti, grazie alle illustrazioni di Josh Neufeld, riassume l’evoluzione dei media e del giornalismo dalla loro nascita ai  giorni nostri analizzandone cambiamenti ed evoluzioni.

Slate ne ha pubblicato un’ampia preview che consente di apprezzare il tratto, la qualità e lo stile. Il trattamento da graphic novel non concede nulla all’incisività ed alla profondità  del libro.

La tesi sostenuta dall’autrice è che i media non siano una macchina dell’influenza sull’opinione pubblica come viene normalmente ritenuto, bensì un riflesso della stessa.

In tempi nei quali il numero di pagine viste e algoritmi inziano a condizionare sempre più le scelte editoriali questo potrebbe essere drammaticamente realistico.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali

Perchè le Persone Condividono i Contenuti in Rete

“The New York Times” ha pubblicato i risultati di uno studio sulle motivazioni che spingono le persone a condividere i contenuti in Rete.

La ricerca è stata finalizzata sia utilizzando metodologie di analisi qualitativa, con interviste personali, che quantitativa, con l’osservazione durante una settimana di comportamenti e modalità di condivisione. Sono state analizzate complessivamente 2.500 persone che condividono  contenuti con intensità media e forte.

Lo studio ha identificato cinque motivazioni principali che spingono le persone alla condivisione, tre delle quali sono ego riferite in termini di rappresentazione di se stessi di fronte agli altri ed auto affermazione. In tal senso la definizione di status – sfera sembra calzante, rappresentativa di buona parte delle persone che popolano la Rete.

Sono stati identificati 6 cluster di persone sulla base delle motivazioni psicologiche comuni. Ogni gruppo di persone è segmentato in funzione delle motivazioni emozionali, il ruolo della condivisione nella propria vita ed il valore attribuito ad essere il primo a condividere una determinata informazione. Si va dagli altruisti ai carrieristi passando per networkers e selettivi.

Le conclusioni dello studio offrono spunti utili per facilitare, per favorire il processo di condivisione e dunque il passaparola online.

“The Psychology of Sharing”è un utile supporto per marketers e comunicatori che fornisce elementi di circonstatazione e qualificazione del processo di coinvolgimento delle persone online.

5 commenti

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi

Torte in Faccia su Twitter

The Guardian, fedele alla linea del «digital first», continua ad innovare rispetto a cosa sia, e come possa essere rappresentata, una notizia.

Ne è un ottimo esempio la timeline interattiva delle reazioni su Twitter dell’udienza davanti al Parlamento Britannico di Murdoch senior e junior.

Da notare la concomitanza tra il tentativo di lancio della torta di schiuma da barba da parte del comico anarchico e l’esplosione di citazioni sulla piattaforma di microblogging .

- Clicca per Accedere alla Versione Interattiva -

Lascia un commento

Archiviato in Nuovi Prodotti Editoriali, Passaggi & Paesaggi

Concentrazione di Poteri

L’infografica realizzata da Mashable, seppur necessariamente articolata e complessa, si distingue per completezza e facilità di comprensione.

Emergono con chiarezza due aspetti:

  • Interconnessione tra aziende rivali sul mercato, quali, ad esempio, Google e Facebook.
  • Forte concentrazione dei poteri, a colpi di acqusizioni, nelle mani di pochi soggetti. Big players che dominano direttamente, e indirettamente attraverso le controllate/consociate, nell’ambito della tecnologia, dell’information communication tecnology ed inevitabilmente della Rete.

Il villaggio globale è nelle mani dei soliti noti.

- Clicca per Ingrandire -

Lascia un commento

Archiviato in Passaggi & Paesaggi