Archivi del giorno: giugno 24, 2011

I Tagli alla Politica di Tremonti in una Nube

La Stampa ha pubblicato il documento integrale preparato dal Tesoro sui tagli di spesa previsti per la politica.

La documentazione preparata non contiene cifre e quantificazioni esatte della portata delle riduzioni tese a “dare il buon esempio”.

La nuvola di parole realizzata dal sottoscritto può aiutare, almeno, a capire di cosa stiamo parlando e su quali aspetti venga posto l’accento.

Lascia un commento

Archiviato in Passaggi & Paesaggi

Straziami ma di Baci Saziami

Il mistero della foto che ha fatto il giro del mondo pare risolto.

Lo segnala il Washington Post, riprendendo il video pubblicato sul sito di un emittente canadese.

Nell’articolo del quotidiano statunitense si segnala che la coppia ritratta nell’immagine ha ingaggiato un professionista per cercare di capitalizzare la fama raggiunta grazie all’episodio, rilevando giustamente come l’immensa quantità di materiale fotografico e video sia la testimonianza concreta della numerosità di quanti occhi elettronici siano puntati su di noi.

Fama versus privacy,  tema che nel tempo dell’ identità diffusa dei social network meriterebbe maggior attenzione anche da parte del legislatore.

Se ne parla anche su “Il Post” e “Internazionale“.

Lascia un commento

Archiviato in Passaggi & Paesaggi

Le Versioni Online dei Quotidiani Non Vanno a Tavoletta

Secondo i dati diffusi da comScore l’accesso ai siti web dei quotidiani non avviene dai tablet.

La società di rilevazione ed analisi dei dati relativi al mondo digitale ha lanciato un nuovo servizio di rilevazione degli accessi alla Rete suddivisi per tipo di device. L’estratto dei dati della prima rilevazione evidenzia come la lettura di notizie in mobilità sia assolutamente marginale in tutta Europa ad eccezione della Gran Bretagna e che la quota dei tablet risulta risibile.

I dati diffusi purtroppo non comprendono l’Italia ma una lettura dei dati degli altri paesi del vecchio continente fornisce comunque un orientamento su quali possano essere le dimensioni del fenomeno anche della nostra  nazione. E’ da escludere che l’accesso avvenga attraverso le applicazioni poichè anche queste hanno un  utilizzo molto ridotto per quanto riguarda specificatamente la fruizione di notizie come conferma anche l’analisi dell’iPad App Store.

3 commenti

Archiviato in Distribuzione Editoria, Scenari Editoriali, Vendite Editoria