Archivi del giorno: maggio 14, 2011

Il Gioco dell’Oca per Freelance

L’esperto di marketing, il Web designer, il formatore, il tecnico di laboratorio, l’analista di processi organizzativi, il copywriter, sono solo alcune delle nuove professioni «indipendenti», emerse anche in Italia negli ultimi trent’anni, ma esplose negli ultimi dieci. Appartengono all’evoluzione dell’organizzazione del lavoro nelle aziende, passate da una prevalenza di attività esecutive, caratteristiche di sistemi produttivi, collegati in gerarchie di rapporti con il mercato e il contesto di riferimento ad altre, in rete e basate sulle professionalità dei lavoratori.

Sono il frutto dei fenomeni chiamati globalizzazione, nuove tecnologie, economia della conoscenza.

I quadri intermedi e tecnici, supercompetenti dei processi aziendali, di un’azienda, che li teneva presso di sé a lungo, hanno dovuto aggiornarsi continuamente a nuovi modi di produzione in rapporto continuo con i clienti, i fornitori e gli stakeholder, acquisire quella flessibilità operativa, diventata utile quando gli organici sono diminuiti, le delocalizzazioni e le ristrutturazioni sono diventate regola.

L’infografica pubblicata da Mashable, seguendo lo schema del gioco dell’oca, permette di giocare la simulazione della vita da freelance della quale sintetizza vantaggi e svantaggi.

Per approfondire:

– Il libro di Bologna e Banfi «Vita da freelance» fa il punto sui lavoratori della conoscenza, la loro condizione professionale e sociale, le prospettive future.

– Il Manifesto dei lavoratori autonomi di seconda generazione.

1 Commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi