Archivi del giorno: marzo 25, 2011

Lezioni di Crisis Management

Google “gioca” spesso con il suo marchio in occasione di ricorrenze o eventi particolari.

E’ il segno, da un lato, delle facilitazioni che il digitale consente nell’apportare rinnovamento di contenuti in tempo reale e, dall’altro lato, di una forza distintiva dell’azienda di Mountain View che oltrepassa gli elementi di design grafico del logo. Elementi che da entrambe le prospettive dovrebbero indurre a riflettere al riguardo.

Ieri, in occasione del 137° anniversario della nascita di Harry Houdini, in tutto il mondo il logotipo del motore di ricerca appariva come nell’immagine qui a lato per celebrarlo.

Il richiamo ad uno dei maggiori illusionisti della storia, reso celebre dalle sue fughe impossibili, capace di liberarsi da manette, catene, corde e camicie di forza, ha sollevato un’ondata di proteste in Argentina dove la data coincide con il 35° anniversario del golpe militare del 1976, e si celebrava il “Dia Nacional de La Memoria por la Verdad y la Justicia” [giorno nazionale della verità e della memoria],  tanto tristemente famoso per i “desaparecidos”, le migliaia di oppositori al regime militare che furono fatti “scomparire”.

A fronte della tempesta digitale scatenata dagli utenti, Google dopo poche ore ha deciso di ritirare il logo celebrativo per tornare a quello standard.

C’è molto da imparare da questo episodio che ricorda come anche i migliori sbaglino ma che ciò che li mantiene ancora nei migliori è la capacità di scusarsi dell’errore e di rimediarvi con sollecitudine.

Scritto per: L’Indro

2 commenti

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi

Autopromozione

Al Messaggero devono aver fatto un accordo con un nuovo stampatore che ha macchine in grado di realizzare la fustellatura a mezzo taglio.

Decisamente più centrata, rispetto alla precedente uscita di martedì, la versione di oggi del quotidiano romano che con questa modalità fa promozione a se stesso.

La mezza pagina che copre parzialmente l’integrità del giornale riporta “notizie” dall’antica Roma per concludere con il payoff: “Il Messaggero. Il quotidiano di Roma da sempre”.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione

Mappatura di un Mondo Transmediatico & Multipiattaforma

Gary Hayes pubblica stamane una interessantissima analisi sull’evoluzione dello scenario mediatico.

All’interno dell’articolo vengono proposte due mappe che, con buona chiarezza ed adeguata precisione, visualizzano i mutamenti nel panorama dei media.

Le possibilità concretizzate dal digitale prospettano un mondo estremamente più articolato e complesso la cui frammentazione richiede a chi opera in quest’ambito la necessità di una visione che consenta di comprendere ogni segmento, il suo significato ed il suo ruolo, e, non ultime, le distinte culture che vi risiedono, avendo, al tempo stesso,  la capacità di comprenderne l’insieme.

I testi sacri la definiscono, in sintesi, visione strategica.

Il Vecchio Mondo dei Media

Il Nuovo Mondo Transmediatico & Multipiattaforma

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali