L’Italia non è un Paese per Giornalisti

L’annuale rapporto sulla libertà d’informazione pubblicato da Reporters Sans Frontieres nell’ottobre 2010 traccia un quadro sulla situazione italiana confermato dal silenzio assordante sotto il quale è passata la relazione della nota organizzazione internazionale.

Le problematiche evidenziate pochi mesi fa trovano ulteriore conferma nel rapporto pubblicato in questi giorni da Ossigeno per l’Informazione elaborato dalla FNSI-Ordine dei Giornalisti.

La relazione, che prende in considerazione il 2009 ed il 2010 [sino al mese di settembre], documenta le violenze e le minacce subite da cronisti che non si adeguano al servilismo strutturale del giornalismo italiano e le notizie oscurate con la violenza nelle diverse regioni del nostro paese. Viene richiamato come, tra i giornalisti, pochi siano coloro  che manifestano solidarietà ai colleghi che subiscono pressioni, confermando il dilagare di paura mista a servilismo.

Sembra davvero che l’Italia non sia un paese per giornalisti [liberi].

Mappa per regione delle minacce e violenze ai giornalistti

Lascia un commento

Archiviato in Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...