Archivi del mese: gennaio 2011

Il Futuro del Giornalismo Digitale è a Pagamento e di Qualità

Sono passati esattamente 15 anni dal primo giorno in cui il New York Times ha introdotto la sua prima edizione digitale online.

Ieri, nell’ambito del Digital Life Design a Monaco, Arthur Sulzberger, Direttore del NYT, intervistato da Hubert Burda ha dichiarato che il futuro digitale del quotidiano è a pagamento. Seppure l’attuale proposta pare collocarsi più nell’ambito di un modello di sottoscrizione freemium,  egli afferma che ritiene possibile il perseguimento di tale ipotesi per la qualità che il quotidiano da lui diretto esprime.

VentureBeat ha isolato alcuni dei passaggi dell’intervista che ritengo opportuno ed interessante riprendere:

  • “Ovunque le persone ci vogliano, dobbiamo essere lì”
  • “La carta stampata continuerà ad esistere per un tempo di gran lunga superiore a quello che comunemente viene ritenuto”
  • “Le menzogne sul web si diffondono molto più rapidamente della verita”

Sulzberger ha anche fornito alcuni dati della situazione del quotidiano, ponendo l’accento sulla crescita degli abbonamenti biennali per l’edizione cartacea che sono passati da 650mila a 800mila ed enfatizzando il fatto che gli internauti twittano le notizie del New York Times ogni 4 secondi, come evidenze della forza del giornale.

7 commenti

Archiviato in Scenari Editoriali

L’Albero della Vita

Il settimanale statunitense Newsweek ha reso disponibile recentemente un’applicazione web based che consente di creare l’albero della propria vita lavorativa.

Career Tree permette di visualizzare la sintesi del proprio percorso formativo e lavorativo utilizzando il proprio profilo su linkedin o, in alternativa, produrre la versione preferita autonomamente.

La realizzazione, che può essere condivisa su Facebook e Twitter e con coloro che hanno un itinere simile, ad ogni variazione verrà modificata ed aggiornata ampliando le ramificazioni.

Conferma di come la rete renda ogni aspetto della persona sempre più sociale nonchè ausilio ai frettolosi head hunters.

- Profilo Professionale Pier Luca Santoro - Clicca per Ingrandire -

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi, Personal

Mi Piace non Basta Più

Il bottone del “like” [mi piace] di Facebook, messo solitamente al termine dei contenuti offerti, è un modo per favorire la condivisione da parte degli utenti che molti quotidiani stanno iniziando a sfruttare nelle loro edizioni online.

L’Huffinton Post introduce ora un elemento di novità che consente di qualificare meglio quella che era sino a questo momento una modalità sicuramente discriminanete e poco personalizzata di esprimere apprezzamento rispetto a determinati contenuti.

In testa ad ogni articolo sono posti otto bottoni diversi che permettono all’utenza di esprimere con maggior precisione il proprio pensiero, incluso, se del caso, negativamente.

E’ un ulteriore passaggio di avvicinamento all’utenza che, a parità di condizione, facilita sicuramente il desiderio di condividere, e dunque indirettamente promuovere, i contenuti editoriali.

C’è già chi ipotizza che il prossimo step sia il bottone “lo compro“.

5 commenti

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali

Tendenze & Evoluzioni nei Social Media

Stamane la mia rubrica all’interno dell’Indro parla di imprese, comunicazione pubblicitaria & social media: tendenze, evoluzioni ed implicazioni per questa difficile triangolazione, con un commento alla ricerca di Global Web Index.

La sfida per le imprese pare essere non tanto quella di convincere all’utilizzo delle diverse piattaforme sociali quanto di come coinvolgere per costruire proattivamente il proprio brand. Interazione e intrattenimento sono i fattori chiave sui quali lavorare.

Da segnalare anche l’ottava edizione del report “How Engaged is Your Brand“, che ruota sempre intorno allo stesso tema, i cui risultati sono sintetizzati nell’infografica sottostante.

Buona lettura.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione

Gli Editori Locali se la Giocano

BIM, network statunitense che raggruppa circa 900 editori locali tra televisioni, giornali e radio, ha annunciato di aver realizzato una partnership con MindJolt piattaforma di social gaming con oltre 20 milioni di utenti attivi.

Obiettivo dell’alleanza, secondo quanto riportato, è il coinvolgimento dell’utenza dei siti di notizie locali del network , l’ampliamento dell’offerta ai visitatori e la socializzazione.

Visti costi e tempi di sviluppo dei newsgames, potrebbe trattarsi di un passaggio intermedio, di una soluzione che comunque con minor sforzo consenta di approfondire la relazione con l’utenza ed al tempo stesso di aumentare la permanenza dei visitatori sul sito.

Negli USA esistono almeno altre due piattaforme che offrono questo tipo di servizio agli editori. Sono passaggi, evoluzioni che anche in Italia potrebbero avere valore a partire dall’enorme crescita di visitatori che queste soluzioni prospettano.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Nuovi Prodotti Editoriali, Scenari Editoriali, Vendite Editoria

Media Digitali a Nudo

Prima di mettere on line un sito d’informazione sul web, o nel momento in cui ne viene ritenuta necessaria la revisione, l’aggiornamento, è necessario un lavoro a monte nel quale si definisce quale sarà la sua architettura informativa.

Ci sono moltissime variabili in gioco ed ovviamente è necessario valutare l ’opportunità di utilizzo di uno o l’altro genere in funzione dell’obiettivo di comunicazione, di informazione.

Nonostante i criteri che devono guidare il processo decisionale e di realizzazione operativa si articolino su sei aree, si tende a concentrare l’attenzione ricercando il giusto equilibrio idealmente tra informazione, coinvolgimento e pubblicità.

In questo processo può essere di ausilio Wirify, bookmarklet che inserito nella barra dei preferiti consente di visualizzare la struttura della pagina web che si sta guardando.

Lo strumento può essere utilizzato sia per analizzare i siti web di quelli che si ritiene essere i competitors di riferimento che al fine di valutare le diverse soluzioni.

Adesso non avete più scuse per fare un cattivo lavoro.

- NYT Home Page & Struttura -

2 commenti

Archiviato in Comunicazione, Nuovi Prodotti Editoriali

Parallelismi e [Dis]Informazione di Stato

Gli ascolti del TG1 delle 20.0o, secondo le rilevazioni auditel, hanno registrato uno share del 24,76% pari a 6.300.00 telespettatori nell’edizione di lunedì 17 gennaio.

Il telegiornale dell’emittente di stato, ancora oggi il più seguito  nonostante i cali della “gestione Minzolini” , ha dedicato oltre due minuti dell’edizione serale, la principale, a tracciare un parallelismo tra i fatti che in questi giorni coinvolgono il nostro Presidente del Consiglio e l’apparente linciaggio mediatico al quale venne sottoposto l’allora Presidente della Repubblica Leone.

Sono tecniche di disinformazione figlie del peggior servilismo, del peggior giornalismo.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi

Quotidiani & Facebook

Bivings Report, a complemento dei dati diffusi relativamente alle sinergie tra i quotidiani statunitensi e facebook,  ha realizzato un’ infografica di sintesi sul livello di coinvolgimento che i giornali riescono ad ottenere grazie, attraverso il social network in questione.

Il New York Times, quotidiano con il maggior numero di fans-followers, come riportato dalla grafica, continua comunque ad avere nella propria home page il riferimento principale di fonte di traffico per l’edizione online.

A prescindere dalla valutazione dei singoli casi di successo, l’utilizzo dei social media da parte dei quotidiani solamente come mezzo per promuovere contenuti ed ottenere un maggior numero di visitatori invece che elemento di arricchimento dell’informazione, è una misura della distanza, del gap da colmare nel percorso di relazione con l’utenza.

1 Commento

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali

La Polvere Sotto il Tappeto

Inizia con oggi la collaborazione con L’Indro, testata editoriale online che si definisce “appzine digitale” diretta da Carlo Fuscagni e Maria Margherita Peracchino, la cui idea fondante di essere utero da ingravidare da parte degli utenti, siano essi lettori-consumatori di notizie, lettori-produttori di informazione o lettori ed investitori, mi è piaciuta a tal punto da portarmi ad assumere questo impegno.

Rubrica fissa con due appuntamenti ogni martedì e venerdì della settimana parlando degli argomenti dei quali, avendo stabilito che millantato credito di questi tempi è di gravità inferiore a concussione, mi dichiaro [sedicente] esperto.

Il pezzo di oggi è relativo ad un caso di reputazione online mal gestita da parte di una multinazionale alimentare italiana. Nascondere la polvere sotto il tappeto non è mai servito a nulla, oggi oltre che impossibile è dannoso per qualsiasi impresa.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi

Martin Luther King Tribute

Il network statunitense Discovery News, ad oltre 40 anni dalla morte di colui che continua ad essere simbolo delle battaglie per i diritti civili amato in tutto il mondo, pubblica oggi, in quello che sarebbe stato il suo 82° compleanno, una rassegna dei principali momenti della vita di Martin Luther King.

Nell’epoca in cui il flusso informativo ininterrotto ci consegna sulla porta di casa ogni 15 secondi un nuovo bollettino delle notizie, favorendo una sempre più rapida rimozione delle memoria storica, è un’operazione non superflua che ci ricorda come possano essere soppressi i sognatori ma mai distrutti i sogni, gli ideali di libertà ed uguaglianza dei popoli.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi