Demand Media

Demand Media, start up dedicata alla creazione e diffusione di contenuti, al suo esordio in borsa a metà della scorsa settimana, ha ottenuto una valutazione superiore a quella del New York Times.

Al riguardo, Search Engine Land ha effettuato una simulazione, prendendo ad esempio proprio il quotidiano statunitense, di come cambierebbe la pagina di un giornale se si basasse esclusivamente sulla domanda dell’utenza rilevandone interessi e gusti attraverso algoritmi, tag e ricerche sui motori.

Si evidenzia fondamentalmente come si verificherebbe un’appiattimento generale a causa della carenza di contenuti originali.

Per quanto mi riguarda non è certamente questo il giornalismo del futuro.

Giornalismo è “testa e cuore”, capacità di selezionare ed elaborare informazioni con passione ed etica professionale, utilizzando tutti i mezzi e le tecnologie come supporto, integrazione al lavoro non come sostituzione.  Non ho dubbi.

- NYT original home page - clicca per ingrandire -

- NYT "demandefied version" - clicca per ingrandire -

Update. Per approfondire: Good news for journalism: no way is Demand Media really worth more than the New York Times

Lascia un commento

Archiviato in Nuovi Prodotti Editoriali, Scenari Editoriali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...