Casi di Successo

L’alleanza [anti Google?] tra mainstream media e Facebook non conosce soste.

Già a metà dicembre il social network più popoloso al mondo aveva annunciato di aver messo a punto uno strumento, un plug in per effettuare la registrazione nei siti web dei quotidiani on line con il proprio account di Facebook.

Ieri, nell’area specificatamente dedicata ai media, Justin Osofsky, responsabile dell’area di business dedicata alle partnership, rincalza proponendo alcune case history  e fornendo alcuni dati sul successo ottenuto grazie alla “presenza sociale” su Facebook. 

Secondo quanto riportato, le sezioni on line dei media che hanno “collaborato” con Facebook avrebbero ottenuto un incremento medio del 100% del traffico ai loro siti derivante da referrals.

In particolare il Washington Post, che attualmente conta oltre 100mila fans su FB, avrebbe registrato un incremento addirittura del 280%  rispetto all’anno precedente rendendo sociali le notizie diffuse grazie alla possibilità di commentarle e condividerle, anche, all’interno del social network.

Pur essendo dati troppo generici per essere oggetto di analisi, meritano certamente una riflessione sulle prospettive e sulle modalità promozionali dell’informazione online.

 

2 commenti

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali, Vendite Editoria

2 risposte a “Casi di Successo

  1. Pingback: LSDI : Il Washington Post è il quotidiano Usa che ha più sinergie con Facebook

  2. Pingback: Gli “strilloni digitali” del Washington Post | Mediablog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...