Archivi del giorno: dicembre 1, 2010

Maltempo in Edicola

Dopo l’inesauribile serie di occhiali delle più disparate fogge, arrivano ora gli ombrelli, confermando come  ogni genere di cianfrusaglia riesca ad inquinare e dequalificare il canale edicole.

Sono iniziative svolte da pirati dell’editoria che, allegando un foglietto illustrativo così da assimilarlo ad un prodotto editoriale, hanno gioco facile nella ricerca di volumi in un canale che non ha barriere all’ingresso e nel quale l’edicolante, il giornalaio non ha possibilità di scegliere quantità e qualità dei prodotti all’interno del suo punto vendita.

Una chicca l’invito a svitare l’ombrello per dimostrazione che definisce ulteriormente, se necessario, la professionalità di coloro che le attivano.

Speriamo almeno che piova ancora.

2 commenti

Archiviato in Comunicazione, Distribuzione Editoria, Nuovi Prodotti Editoriali, Vendite Editoria

Rassegna della Documentazione Wikileaks Disponibile

Il rilascio ad ondate della documentazione da parte di Wikileaks, da un lato, fa parte di una ben precisa strategia di diffusione e comunicazione che consentirà di prolungare ulteriormente “il ciclo di vita” della notizia, dall’altro potrebbe essere dettata da difficoltà “tecniche” legate ai continui attacchi informatici ed alle persecuzioni in atto.

Al momento attuale su Wikileaks ed all’interno dei siti web dei quotidiani prescelti per la diffusione, su un totale di oltre 251mila, sono disponibili i seguenti documenti:

– 291 memorandum nell’area dedicata di Wikileaks

– 169 documenti sul Guardian online, suddivisi per nazione [nessuno riguardante l’Italia]

– 18 “statelogs” all’interno del New York Times [alcune parti della documentazione sono state oscurate]

– 38 cablogrammi sono stati resi disponibili da El Pais

– Pare che nessun documento sia stato pubblicato su Le Monde e Der Spiegel

– Interessante l’applicazione realizzata da Owni che raggruppa buona parte della documentazione disponibile, mentre Newsweek spiega come effettuare le ricerche tra i documenti degli argomenti d’interesse.

Sul capo di Julian Assange’ pende un ordine di cattura da parte dell’Interpol per la sua estradizione dalla Svezia. Il marchio rosso indica la massima priorità, mentre l’Interpol afferma di non avere alcuna sua foto disponibile il Time lo ha inserito nella lista da votare come personaggio dell’anno.

Si segnala infine che, secondo Journalism.co.uk, 7500 cablogrammi [non ancora diffusi] riguarderebbero le relazioni con i media.

1 Commento

Archiviato in Comunicazione, Passaggi & Paesaggi, Scenari Editoriali