Archivi del giorno: ottobre 25, 2010

Fonti d’Informazione & Convergenza Editoriale

Demos ha rilasciato stamane i risultati dell’indagine relativa al rapporto con l’informazione da parte degli italiani.

Dopo televisione e radio, internet è il terzo media in termini di utilizzo quotidiano con oltre un terzo della popolazione che afferma di utilizzarlo quotidianamente.

Viene dunque confermata la rilevanza di questo media [*] anche se, dopo il balzo tra 2007 e 2009, si tratta più di un consolidamento che di un ulteriore crescita.

Il mondo dei lettori di quotidiani sembra, attualmente, continuare a privilegiare la versione tradizionale cartacea e la penetrazione di coloro che leggono esclusivamente on line le notizie è di poco superiore al 10%

Non vi è dubbio che, in prospettiva, il futuro dei quotidiani si giocherà sulla capacità di realizzare sinergie, convergenza, tra le versioni digitali e quelle tradizionali, utilizzando ciascun mezzo, ciascuna versione a supporto dell’altra.

E’ una tesi che viene sostenuta da tempo in questi spazi.

[*] Nota: in una logica sociale internet più che un media dovrebbe più propriamente essere considerato un ambiente.

2 commenti

Archiviato in Scenari Editoriali

Dati & Statistiche sulle Tendenze della Pubblicità Online

Alcuni dei grafici, dei dati, sono stati precedentemente riportati in questi spazi ma ho deciso di riprenderli, di ripubblicarli, con l’idea che aggregandoli questo possa contribuire a costruire una visione d’assieme  sul tema.

Evoluzione degli Investimenti Pubblicitari on line per Tipologia:

Impressions per Categoria:

Share della Pubblicità Online sul Totale Mercato:

Fiducia nelle Marche presenti nei Social Networks:

Ulteriori dati e statistiche sono reperibili sul sito della rivista del MIT: Technology Review.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione

Modelli di Business & Aree di Espansione

L’interessantissimo Monday Note, già segnalato precedentemente, propone una mappa di quelli che vengono definiti i “media moderni” [definizione che mi appare maggiormente condivisibile rispetto all’obsolescenza del termine new media], degli attuali modelli di business prevalenti e delle possibili,o necessarie, aree di espansione per il recupero di redditività.

Nella mappa per ciascuna categoria sono inseriti esempi specifici e può essere strumento di riflessione rispetto al proprio posizionamento ed alle potenziali aree di allargamento. Non sono esclusi, ovviamente, i social media dalla mappatura.

Interessante rilevare come l’Huffington Post venga inserito nella categoria delle commodity news e quindi nell’area a minor valore aggiunto.

Da segnalare anche come l’ambito dell’ancillary publishing venga valutata come attualmente scoperta e perciò di sicuro interesse per chi volesse entrare oggi in ambito editoriale.  E’ una nicchia verso la quale anche nel nostro paese si nota interesse da parte di new comers.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali, Vendite Editoria