Archivi del giorno: settembre 21, 2010

Cover what you do best and Link to the rest

Il suggerimento di Jeff Jarvis, ormai quasi divenuto una regola del buon giornalismo, è stato applicato con solerzia e sollecitudine da”Italia Oggi”.

Il giallo “quotidiano economico, giuridico e politico”  nell’edizione in edicola oggi adatta egregiamente il concetto trasferendolo dal web alla carta con un’efficacia straordinaria.

Nell’articolo sui risultati della di una nota acqua minerale si evidenzia come la perizia, la professionalità del giornalista, siano in precario equilibrio sull’argomento sin dal titolo: ” Ferrarelle cresce col marketing mix” che tradisce la scarsa familiarità con il tema generale di riferimento.

Quale migliore soluzione dunque  se non quella di “linkare” il comunicato stampa aziendale ed applicare i concetti del giornalismo moderno sorpassando l’ostacolo dell’ipertesto non possibile sulla carta con un bel “copia & incolla” inviato direttamente alle stampe.

I miei più sinceri complimenti per l’abilità dimostrata.

Solo una cosa se posso, la prossima volta riprenda anche il titolo del comunicato aziendale , che voglio sperare in originale fosse più azzeccato di quello proposto,   il processo sarà più completo ed integro senza rischi di sbavature.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione

Guida Visuale ai Cambiamenti del Giornalismo

Nieman Lab, utilizzando wordle, ha realizzato la word cloud, la nuvola di parole, che maggiormente caratterizza il dibattito sul futuro del giornalismo.

Il lavoro svolto si articola su un arco temporale di tre anni, consentendo di visualizzare con immediatezza quella che è l’evoluzione dell’ultimo triennio.

Il modificarsi delle parole principali che emergono, spiccano, evidenziano il cambiamento di focus nel tempo.

Emerge come, fondamentalmente, l’attenzione si sia spostata progressivamente dall’area relativa al giornalismo ed al suo rapporto con il pubblico a quella inerente un particolare mezzo o supporto.

Se l’ipotesi di lavoro fosse confermata, si tratterebbe, a mio avviso, di un arretramento nella qualità del confronto su cui riflettere con attenzione.

2008

2009

2010


1 Commento

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali