Archivi del giorno: settembre 17, 2010

Fini Diffusioni

Sono state rese note le diffusioni relativamente al mese di Agosto del 2010 ed il confronto con il pari periodo dell’anno precedente.

La campagna scandalistica d’agosto condotta da “Libero” ed “Il Giornale”  per tutto il mese pare aver pagato visto che sono gli unici due che crescono con il quotidiano diretto da Feltri in crescita con tassi a due digits.

Sono Fini diffusioni sulle quali c’è da riflettere.

- clicca per ingrandire -

1 Commento

Archiviato in Scenari Editoriali, Vendite Editoria

In Poche Parole

Pare, secondo quanto esaminato da Chitika, che al crescere della complessità delle ricerche, in termini di numero di parole inserite, cresca altrettanto la possibilità di ottenere dei ritorni, delle revenues pubblicitarie.

In particolare, sono le ricerche che contengono tra le quattro e le sei parole quelle che presentano le potenzialità più interessanti.

Informazione non trascurabile per chi è realmente interessato ai gusti dei lettori.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali

Parola di Jay Rosen

Jay Rosen offre la sua visione attraverso dieci consigli per la nuova generazione di giornalisti.

  1. Sostituite i termini lettori, spettatori e consumatori con la parola utenti
  2. Ricordate, gli utenti ne sanno più di voi [frase che Jay Rosen riprende da Jeff Jarvis]
  3. C’è stato un cambio di potere, il “pooling”, la mutualizzazione del giornalismo è qui
  4. Descrivete il mondo in un modo che aiuti le persone a parteciparvi
  5. Qualcuno può non significare il mondo intero [Jay Rosen si riferisce alla regola dell’1%]
  6. Il giornalista è solo un caso intensificato di un cittadino informato, non una classe speciale. Per Rosen il giornalista è incaricato di porre domande che ogni cittadino intelligente, attivo, potrebbe fare
  7. La vostra autorità [quella dei giornalisti] inizia con: “ci sono io, non voi, lasciate che vi dica una cosa”
  8. In un certo senso, il giornalista deve esigere e dare alla gente quello che loro non hanno modo di chiedere. Le persone presteranno attenzione a quello che voi pensate che debbano sapere se ritiene che gli viene prestata la giusta attenzione.
  9. La vostra offerta deve essere fidabile, neutrale. Deve essere trasparente
  10. Respirate profondamente, come disse Tocqueville: “i giornali fanno le associazione e le associazioni fanno i giornali” in relazione ai vantaggi reciproci delle partnership.

E’ disponibile anche il video dei dieci punti che Jay Rosen ha illustrato, suggerito, ad inizio mese agli studenti della scuola di giornalismo di Parigi.

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali