Archivi del giorno: settembre 1, 2010

La [NON]Conversazione con Fans & Followers su Facebook

Secondo una ricerca realizzata da ExactTarget e CoTweet le motivazioni prevalenti che inducono le persone a diventare followers e fans di una azienda, di una marca, sono prevalentemente strumentali.

Dalla sintesi dei risultati pubblicata la scorsa settimana emergerebbe infatti che nel 40% dei casi si nutre la speranza di ottenere sconti e promozioni speciali, dato confermato da quel 36% che si attende campioni ed omaggi. Solo nel 13% dei casi l’adesione si Facebook avviene per condividere idee e/o fornire un feeedback all’impresa/marchio.

Emerge inoltre come solamente il 17% dei consumatori dichiara una maggior propensione all’acquisto dopo essere diventato fans su FB.

Il ruolo di Facebook sembra essere dunque valido ed interessante come mezzo per raggiungere la base esistente di consumatori ma non per allargarla, altrettanto debole risulta “la conversazione”, le effettive possibilità di dialogo tra azienda ed utenza.

Si conferma ancora una volta come ogni mezzo abbia una sua funzione ed un suo ruolo, nella “corsa all’oro” dei social media può valere la pena di ricordarselo ogni tanto.

Da leggere anche le motivazioni principali di partecipazione su Facebook, di carattere prevalentemente sociale in termini amicali, e la grafica di sintesi dei punti di forza e debolezza che l’utenza attribuisce al più importante [in termini numerici] social network del mondo occidentale.

2 commenti

Archiviato in Comunicazione

Stampa & Distribuzione del Financial Times

Il video mostra come avviene la stampa e la distribuzione in tre stati [New York/ New Jersey / Connecticut] del celebre quotidiano economico.

Pochi mesi fa ho avuto l’opportunità [grazie!] di fare una visita guidata all’interno del centro di stampa di uno dei principali quotidiani nazionali del nostro paese e sono rimasto davvero colpito dal processo di produzione che parte dalla “stagionatura” delle bobine per la stampa sino ad aspiratori che risucchiano gli allegati per inserirli nel giornale.

Se lavorassi all’interno di un quotidiano di questi video ne farei circolare di più.

2 commenti

Archiviato in Comunicazione, Distribuzione Editoria, Vendite Editoria