Commentate pure [Grazie!]

L’articolo di qualche giorno fa che sosteneva l’importanza della condivisione e della socialità nella costruzione della notizia credo sia meritevole di un approfondimento, nel tentativo, anche, di fornire una prima risposta agli spunti forniti da Isabella Cesareo che, fondamentalmente, si chiede se il lettore medio abbia gli strumenti e la cultura adeguata per contro-argomentare in modo adeguato [ad un’informazione volutamente e strategicamente distorta e deformata].

Ovviamente i commenti sono solo una parte della costruzione della notizia mentre, come cercavo di dire nell’articolo precitato, l’aspetto sociale della notizia e dunque del giornalismo non si limita a questi contributi ma annovera numerosi altri elementi.

Per quanto ho avuto modo di osservare e sperimentare in questi anni di interazione sul web, in riferimento specifico ai commenti, credo che complessivamente siano i primi due, massimo tre, ad essere in tema con l’informazione, con la notizia, mentre i successivi generalmente tendono a perdere il filo iniziale del discorso portando ad uno sfilacciamento del dibattito che normalmente risulta poco produttivo rispetto al processo di [ri]costruzione della notizia.

Mi pare che questa tendenza sia più pronunciata all’interno di gruppi di discussione, social network ed in tutti gli ambiti “amatoriali” [blog inclusi ovviamente] mentre all’interno delle appendici on line dei media ufficiali la qualità e la coerenza sia complessivamente maggiore. Evidentemente ad ogni inevitabile generalizzazione fanno da contraltare numerose eccezioni.

Se, come sostengo, l’apporto alla [ri]definizione della notizia così come il valore creato sono maggiori in contesti dotati di “ufficialità” le opportunità per il giornalismo ed i giornalisti in tal senso sono davvero tutte da cogliere anche sotto questo profilo.

Sono queste, e le prossime che certamente verranno, forme che non sostituiscono ma integrano giornali e giornalismo il cui futuro mi appare legato a questi come ad altri fattori.

what-interactions-do-you-want-from-social-media

Commentate pure. [grazie!]

4 commenti

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali

4 risposte a “Commentate pure [Grazie!]

  1. Son molto scettico su questa “contaminazione”. Ad esempio, i commenti sugli editoriali o sugli articoli dei giornali on line, IMHO non servono quasi a nulla ed arricchiscono pochissimo la costruzione della notizia.
    Ho provato a spulciare una o due pagine di commenti sugli editoriali e mi son trovato a leggere insulti di troll e fanatici che cambiano anche 10 volte l’account per tener viva l’attenzione.
    Sulle notizie, quasi uguale comportamento. Non c’è co-costruzione, ma solo polemica.
    Il citizen journalism dovrebbe essere autonomo e non inserirsi come sub-componente del giornale on-line.
    Eppoi…..manca la “pagina costruita dai lettori” 😀
    My two cents

  2. PierLuca, Gigi,
    un conto è la costruzione della Notizie ed un conto è discuterla, giusto? Tutte e due le azioni espongono comunque la Notizia stessa [costruita e discussa] al pericolo di vederne degradata la qualità. Il problema di cui parla Gigi credo quindi ci sia!

    Il Citizen Journalism, rivisto e meglio sistematizzato [almeno rispetto a come lo ricordo], potrebbe essere invece una grande opportunità!

  3. Pingback: Bella notizia a Nord Est | Webeconoscenza

  4. Ho letto e condivido l’idea che si sta facendo strada sul tipo di approccio dei “commentatori”. Io farei una divisione tra chi ha voglia di dire la sua per spirito di protagonismo (fino a qualche anno fa tutti si lamentavano che gli sms avrebbero distrutto la capacità di scrivere, mentre ora tutti sono diventati maestri di scrittura….) e chi apporta una nuova conoscenza su un tema. Quest’ultimo si comporta come fonte, per restare al tema giornalistico, e quindi il giornalista ha il dovere di “utilizzarla” come tale. Potrebbe doverne dare conto nel suo articolo perchè aggiunge o corregge. Non è cosa da poco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...