La quadratura del cerchio

La ricerca condotta da Harris Interactive, pubblicata recentemente dal Guardian, aveva già fugato le ambizioni di coloro che mirano [miravano?] a monetizzare i contenuti dei quotidiani on line, indicando come solamente una ristrettissima porzione [5%] della popolazione anglosassone fosse disponibile a pagare, poco, le notizie on line.

Arrivano ora indicazioni anche per il mercato francese e quello tedesco che consentono di trarre delle conclusioni a livello Europeo.

Secondo quanto riportato, il 21% del francesi si dichiara disponibile a pagare per avere accesso alle notizie on line. Più precisamente, la formula in abbonamento attirerebbe solo il 5% dei rispondenti mentre il 9% sarebbe propenso all’acquisto esclusivamente di contenuti d’interesse specifici.

Anche in Germania il panorama non cambia, sono infatti solamente il 14% coloro che dichiarano di essere disponibili, a prezzi infinitesimamente ridotti rispetto alla versione cartacea, all’acquisto di notizie on line.

Per quanto riguarda l’Italia i valori indicati riportati dalla ricerca recentemente presentata dall’Ordine dei Giornalisti lombardo non lasciano adito a dubbi ed incertezze rispetto alla possibilità di scucire dei danari per le notizie on line.

Come dicevo recentissimamente, si presenta la evidente necessità da parte degli editori di creare prima dei prodotti vendibili e successivamente di tentare di farli pagare. Questo, ovviamente, resta vero e valido sia per i contenuti on line che per quelli su un supporto fisico o off line che dir si voglia.

Mi pare che si sia davvero giunti alla quadratura del cerchio relativamente alle prospettive a breve – medio termine di ottenere una redditività dai contenuti dei quotidiani on line in tutta Europa. Spero possa questo essere davvero un tema sul quale non tornare per diverso tempo affinché il confronto e le ipotesi di lavoro possano concentrarsi su elementi più attuali e concreti, magari ripartendo da ciò di cui ci siamo [pre]occupati al principio di questa settimana. Credo che sarebbe davvero ora.

Information Captivity

The pessimist complains about the wind; the optimist expects it to change; the realist adjusts the sails.” – William Arthur Ward

1 Commento

Archiviato in Scenari Editoriali, Vendite Editoria

Una risposta a “La quadratura del cerchio

  1. Pingback: Harris Interactive : Biografia, notizie, gossip, gallerie fotografiche, video

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...