Archivi del giorno: agosto 24, 2009

Giornale InFeltrito

Il tourbillon di direttori, sedie e poltrone nel mondo dei giornali e dei media più in generale ha rappresentato in un certo senso il gossip estivo dell’editoria . Fino al consiglio telefonico preferragostiano RAI il walzer delle nomine ha tenuto banco sui giornali specializzati e non.

E’ in questo panorama, complice la crisi dell’editoria, che si inquadra il ritorno di Vittorio Feltri a “Il Giornale”.

Sono già numerosi i commenti all’editoriale del 22 agosto di insediamento di Feltri e credo che poco si possa aggiungere oltre a quanto scritto ieri da Alessandro Robecchi e da Giuseppe D’ Avanzo, sono tecniche di disinformazione delle quali Feltri è maestro.

Quel che mi appare interessante sottolineare attiene l’ambito più strettamente editoriale, in termini di business, della nomina a direttore del quotidiano fondato da Montanelli, ed in particolare alle prime dichiarazioni rese in questi giorni che la dicono lunga sulla vision e sul futuro di una parte del giornalismo nel nostro paese.

Nel discorso di insediamento, secondo quanto riportato, Feltri avrebbe dichiarato: “Vendere, vendere, vendere ….Non sarà importante, soprattutto all’inizio, fare per forza un bel giornale; meglio riuscire a venderlo [….] Pazienza se il giornale viene brutto. A fare giornali belli son bravi tutti”. Dimostrando, tra l’altro, professionalità e coerenza rispetto a quanto affermato solo tre giorni prima a Cortina dove aveva, appunto, dichiarato: “Non possiamo sottovalutare il mercato. E’ il pubblico che decide della vita e della morte dei giornali e di qualsiasi altra espressione commerciale”

Viste le prospettive relative alla politica editoriale del neo direttore, mi sento di suggerire di passare direttamente all’utilizzo del testo segnaposto, qui di seguito riportato, per la realizzazione del quotidiano; i vantaggi in termini di cost saving e di qualità del prodotto sarebbero certamente notevoli.

Come è stato detto, Facci resta un congiuntivo strampalato di fantozziana memoria e nulla più, aggiungerei che un quotidiano infeltrito non è buono neanche per il pesce.

Giornale InFeltrito-lorem ipsum

Mañana sol y buen tiempo!

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali, Vendite Editoria