Work in progress

Confermando, se necessario, ottime doti di sintesi Gaspar Torriero ieri, in riferimento al pagamento delle notizie [on line] argomenta che il punto di partenza degli editori dovrebbe essere : Ho una cosa che ti interessa, se mi paghi te la dico“. Personalmente ho pensato di integrare il punto di partenza con un minimo di specificazione: “Ho una cosa che ti interessa e te la fornisco con comodità e sollecitudine, per questo sarai disponibile a pagarmela”.

I giornali esisterebbero solo on line secondo quanto pare emergere dalla discussione facilitata recentemente da Luca De Biase. “Sono temi che sembrano da riordinare e approfondire”. Non posso che confermare le parole dello stimatissimo giornalista.

Quasi contemporaneamente Philip Meyer [professore emerito in giormalismo presso la University of North Carolina-Chapel Hill, ed autore di The Vanishing Newspaper ] ricorda che: “Without clear standards, journalism can’t be trusted. If it can’t be trusted, it won’t be influential. If there is no influence, there is nothing to monetize”.

Negli Stati Uniti un giornalista è stato “allontanato” dal lavoro per aver infastidito gli inserzionisti con un suo articolo. Al tempo stesso, il Washinghton Post” [immaginiamo malvolentieri] non va più a cena con lobbisti ed investitori pubblicitari nonostante sembrasse un modo per risollevare le sorti – ed i bilanci – del quotidiano.

Osservando i bilanci dei quotidiani e dei periodici del nostro paese balza immediatamente all’occhio anche del più profano come almeno il 55% dei ricavi mediamente venga fatto dalle vendite in edicola. Che le notizie debbano venire a noi l’ho compreso persino io; che ci arrivino in edicola attraverso una rete di distribuzione efficiente è un tema sul quale [ad esclusione del sottoscritto] pare non parli nessuno. Straordinario!

Notizie

Si segnala infine, che oggi farà caldo e c’è da lavorare molto ancora, questa è forse l’unica certezza.

2 commenti

Archiviato in Distribuzione Editoria, Scenari Editoriali

2 risposte a “Work in progress

  1. Pingback: Elizabeth Edwards Opens Furniture Store In NC – KCCI.com | Gadget Look

  2. Pingback: Lorenzo Del Boca: sì alla piazza telematica, ma l’informazione è altro | DaringToDo.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...