Archivi del giorno: luglio 2, 2009

Riorganizzazione aziendale e distribuzione editoriale

Il distributore locale del quale abbiamo [ho] avuto occasione e motivo di parlare più volte all’interno di questi spazi, stante l’attuale congiuntura e la crisi specifica che attraversa e colpisce l’intera filiera editoriale, ha correttamente e legittimamente deciso di riorganizzarsi.

Poiché l’attività principale svolta dall’azienda è quella di distribuzione smistamento, assiemaggio, confezionamento, imballaggio e spedizione alle edicole di quotidiani e periodici [e quant’altro le aziende editoriali propongono al mercato], i primissimi interventi sono stati effettuati sulla gestione della distribuzione ai punti vendita.

Il percorso strategico si è finalizzato nella più assoluta segretezza ed infatti né i giornalai né i loro rappresentanti sono stati coinvolti nel processo di preanalisi effettuato prima di rendere operativa la riorganizzazione.

Da ieri mattina, senza preavviso alcuno, le pubblicazioni editoriali mi vengono dunque consegnate esattamente una ora prima rispetto al consueto. Nello specifico significa che il sottoscritto ora è costretto ad aprire alle 5.00 della mattina.

Interpellato telefonicamente al riguardo, l’A.D. [nonché marito della titolare d’impresa] con garbo mi ha ricordato come gli edicolanti, e dunque anche il sottoscritto, siano tenuti a garantire il servizio in funzione dell’accordo nazionale vigente.

E’ definitivamente assodato dunque che gli edicolanti siano “i servi della gleba” di un sistema editoriale incancrenito che vive di comunicazione e paradossalmente si nutre degli equivoci generati dalla totale assenza della stessa.

sistema editoriale

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Distribuzione Editoria