La simulazione

Nell’ inserto di lunedì 22 giugno il “Corriere della Sera” dedica sia la copertina che le successive due pagine interne all’annosa questione relativa alle news on line a pagamento.

Complessivamente la linea del Corsera appare propendere per una positività rispetto alla effettiva possibilità che vi sia adesione da parte di un numero sufficiente di persone a pagare le notizie dei quotidiani on line. A sostegno dell’ipotesi viene citato, in particolare, uno studio di Boston Consulting Group che dimostrerebbe [il condizionale è d’ obbligo poiché nell’articolo – sigh! – non vi è il link allo studio e neppure sul sito della società di consulenza vi si trova traccia] come la metà dei navigatori sia disposta a comprare un quotidiano in rete anche se a prezzi decisamente ridotti rispetto alla versione cartacea.

Ho dunque immaginato, per amor di ragionamento e per apportare concretezza al dibattito su questo tema, di sviluppare una ipotesi, una simulazione, su quanto complessivamente possa portare alle affamate casse degli editori questa ipotetica area di business.

Per semplicità e sintesi concentriamo il ragionamento sul sito del quotidiano in questione.

Sulla base dei dati disponibili relativi al sito del Corsera che riportano 850mila [853mila per l’esattezza] visitatori unici giornalieri, ed apportando le opportune tarature al 43% di disponibili a pagare i contenuti riportati dallo studio precitato, azzarderemo una simulazione su quale potrebbe essere il ricavo lordo della testata in questione.

Come sa chiunque abbia effettuato ricerche di mercato [si segnala, in particolare, il repeat buying intention trial test] è risaputo che tra il dichiarato e l’effettivo acquisto vi è un gap significativo; ipotizzerei dunque che in realtà coloro che procedano realmente ad acquistare articoli on line possano essere il 10% dei visitatori.

In sintesi, quindi:

Corsera on line

850.000 x 10% = 85.000

85.000 x 0,20€ [ipotesi di prezzo d’acquisto unitario] = 17.000 €/die

17.000 €/die x 30 giorni = 510.000 € mensili = 6.120.000 € di ricavo lordo annuo.

Corsera versione cartacea

500.000 copie x 1 € = 500.000 €/die

500.000 € x 30 giorni = 15.000.000 € mensili = 180.000.000 € di ricavo lordo annuo.

Dunque 6.120.000 € vs. 180.000.000 € sono il 3,4% in più – ammesso che si sommino effettivamente ai preesistenti – di ricavi lordi all’anno.

Il 3,4% lordo è, a mio avviso, un ordine di grandezza che non giustifica né il dibattito, le riunioni ed il proclami sul tema né il rischio collegato all’immagine di marca che tali proclami provocano e provocherebbero al riguardo sul web.

Il 3,4% lordo, sempre a mio parere ovviamente, è una marginalità che può – e deve – essere recuperata ampiamente con interventi mirati sulla filiera della distribuzione editoriale e dell’organizzazione interna alle imprese del settore.

Change

Se avessi dovuto seguire sino in fondo il mio istinto avrei stimato una redemption degli acquisti on line inferiore rispetto a quella che poi ho utilizzato per effettuare i conteggi. Credo, comunque, che anche a livelli diversi il gap tra “carta vs on line” sia talmente ampio da non inficiare sul ragionamento complessivo. Ovviamente come avviene in tutte le simulazioni di scenario si tratta di una ipotesi di lavoro, se aveste dati più precisi e/o opinioni diverse, sarà un piacere – come sempre – accoglierle e confrontarsi al riguardo.

Si segnala, infine, che “a prescindere dal canale e dal mezzo” la qualità vende.

2 commenti

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali, Vendite Editoria

2 risposte a “La simulazione

  1. Credo che da quei sei milioni e rotti ricavati dalla vendita dei contenuti online al 10% dei visitatori, occorra sottrarre il mancato guadagno per l’altro 90% che non si becca più la pubblicità.
    Meno facilmente quantificabile ma altrettanto importante è la perdita di rilevanza nelle ricerche su Google.

  2. Pingback: Northumberland Blues. Il gruppo editoriale The Johnston Press introduce l’offerta a pagamento sui propri quotidiani locali « marco formento | blinkenmedia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...