Twitter giornalismo e convergenza editoriale

Così come era già avvenuto recentemente in seguito al terremoto in Abruzzo, la rivolta in atto in questi giorni in Iran e le censure imposte dal regime di quella nazione hanno rilanciato con prepotenza il dibattito su quello che comunemente viene chiamato twitter-giornalismo.

I social media ed il citizen journalism sono realtà che stanno avendo un impatto sempre più dirompente sui criteri di diffusione e condivisione delle notizie anche se evidentemente resta ancora aperta la questione dell’affidabilità e del controllo delle fonti.

Al di là di regole generali di buona condotta, i modelli in tal senso possono essere di due tipologie fondamentalmente: da un lato può essere demandato il controllo dell’informazione a livello centrale accettando in questo modo l’inevitabile selezione – un esempio è Viedemerde – o dall’altro accettando l’aggregazione come nei casi di Global Voices e Indymedia rendendo, comunque, i responsabili di questi spazi “liable” delle notizie pubblicate al loro interno.

Di fatto è certo che i cittadini chiedano di partecipare ed abbiano la forte aspettativa di essere parte del dibattito, della conversazione, sia in termini di abilitazione a commentare i contenuti forniti, che di erogazione dei contenuti stessi. Il processo in corso è irreversibile.

Su questo tema le avvertenze d’uso relativamente al possibile modello ed agli attori principali coinvolti sono già state redatte con la consueta professionalità e sintesi.

Alla contrapposizione personalmente preferisco la complementarietà ed a modelli di sviluppo alternativi ho sempre [ri]cercato soluzioni complementari. Troppo spesso guardando allo sviluppo del nuovo si rischia altrimenti di dimenticare e perdere quel che di positivo è insito nell’attuale, nel “vecchio”. Credo sia questa la sfida concettuale che l’editoria deve vincere per tornare a convincere e coinvolgere il proprio pubblico di lettori attuali e futuri.

In tal senso una lezione importante viene dal quotidiano spagnolo “El Pais” che puntualmente assolve alla mission dichiarata [el periodico global en e spañol] e da sempre si è caratterizzato per la prontezza, l’innovazione e la partecipazione condivisa con i lettori.

Da qualche giorno infatti nella home page del quotidiano capeggia in bella vista un riquadro di dimensioni importanti – Iran en la red, asì lo cuentas los ciudadanos – che riprende e rende disponibili le news disponibili su twitter relativamente al tema di riferimento.

Una lezione di democrazia digitale e di convergenza editoriale dalla quale non vi è dubbio che vi sia molto da apprendere.

Twitter Giornalismo El Pais

Los ciudadanos que sigan informados, que estén articulados con las nuevas tecnologías y que al mismo tiempo mantengan su cultura y su ciudadanía son aquellos que serán más capaces de producir conocimiento, información y, en último término, valor en una economía de la información y del conocimiento [Manuel Castells]

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Scenari Editoriali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...