Archivi del giorno: aprile 7, 2009

L’info à la carte

L’info à la carte è un blog francese davvero meritevole di segnalazione.

Con buona frequenza vengono prodotte mappe sociali partendo da informazioni d’attualità.

Troviamo così la carta della crisi o altre quale quella sottoriportata relativa al tour del presidente sudanese che beffardamente se ne infischia del mandato d’arresto internazionale.

Una modalità interessante di occuparsi di cartografia. Un ottimo esempio, a mio avviso, di come spesso l’innovazione sia di gran lunga più facilmente realizzabile rispetto a quanto si possa immaginare o gli si cerchi di resistere.

image tour del presidente sudanese con mandato d'arresto internazionale

image tour del presidente sudanese con mandato d'arresto internazionale

Lascia un commento

Archiviato in Comunicazione, Nuovi Prodotti Editoriali

Ke Skifidol

Tra le montagne di cards e figurine ricevute stavano avendo un buon esito di vendite le “Skifidol Puzz”, cards dal nome e dall’odore nauseabondo. Sull’onda del successo dell’iniziativa sono stati lanciati successivamente dei barattoli contenenti una gelatina colorata, gli “Skifidol Slime”.

Le cards, dopo un vago tentativo di difesa, sono state ritirate dal mercato successivamente al sequestro cautelativo del prodotto a Torino in seguito all’apparente tossicità del prodotto in questione. In seguito l’azienda ha immesso sul mercato una nuova versione del prodotto “senza puzza” che a circa dieci giorni dalla ricezione giace invenduto.

Il display box contenente 12 barattoli di Skifidol Slime è andato “bruciato” in un solo pomeriggio e, a conferma del postulato dell’edicolante, abbiamo ricevuto la consueta comunicazione relativa alla richiesta di un nuovo rifornimento del quale siamo ancora in attesa da oltre 15 giorni. Stimo di aver perso tra le 80 e le 100 vendite a causa dell’assenza di prodotto.

Sono due gli aspetti preoccupanti di questa vicenda.

Da un lato mi chiedo quali tutele e garanzie sulla bontà della merce posta in vendita abbia l’edicolante che riceve queste pubblicazioni, giocattoli cinesi ed altra merce che ricevendo in “conto deposito” non possiamo rendere.

Dall’altro lato vorrei sapere sia come possa essere possibile una gestione così approssimativa dei rifornimenti che quali siano le tutele per rivalersi relativamente alle vendite ed ai relativi margini perduti.

Parlando con altri giornalai in zona vedo in loro una forte rassegnazione rispetto allo status quo. A fronte delle mie rimostranze “gli anziani” rispondono sempre “tanto non cambia nulla“, “è sempre stato così” .

Ke skifidol!

Lascia un commento

Archiviato in Distribuzione Editoria, Nuovi Prodotti Editoriali, Vendite Editoria