Micromarketing dell’edicola – 1st Round

Non so se sia la definizione più corretta ma non mi sarei mai azzardato ad usurpare il prefisso mini al legittimo proprietario.

Fatta questa, doverosa, breve premessa, entriamo nello specifico del tema di oggi.

Il micromarketing dell’edicolante.

Dopo aver tentativamente mappato le aree di business dell’edicola, vediamo cosa oggettivamente può fare il titolare di un’ edicola.

Una delle citazioni che più spesso mi capita di utilizzare recita: “se non sai dove sei, non sai dove stai andando“.

1st round, dunque, misurazione.

Uno dei primi parametri, a mio avviso, di utilità è relativo alla misurazione del parco clienti e del numero di accessi giornalieri all’esercizio commerciale.

Sin dall’inizio dell’attività [nel tempo pubblicherò alcuni esempi di quanto realizzato] ho preso l’abitudine di consegnare a tutti i miei clienti uno scritto, fosse un aforisma, una poesia, un pensiero o, perchè no, un recall sui prodotti/servizi offerti.

In questo modo ritengo di aver assolto ad almeno due obiettivi:

  • Costruire una relazione, anche tramite questa modalità.
  • Misurare, appunto, nel tempo [avendolo fatto ripetutamente] il numero di clienti/accessi al punto vendita. Trecento fogli – ad esempio – consegnati equivalgono a trecento accessi, semplice no?

Spero di aver fornito uno stimolo positivo ad altri miei colleghi e, forse, anche a chi ha altre attività commerciali.

In attesa di approfondire nei prossimi “round” relativi al micromarketing dell’ edicola, conto sul vostro graditissimo feedback.

2 commenti

Archiviato in Comunicazione, Vendite Editoria

2 risposte a “Micromarketing dell’edicola – 1st Round

  1. scorpionedargento

    fai bene, mi piace come atteggiamento, anche secondo me le imprese italiane in genere hanno usato strategie di marketing senza logica, un po’ in tutti i settori, e adesso che c’è qesta crisi pensano solo a ridurre i costi, senza ricorrere a strategie di prodotto migliore o di eliminazione delle inefficienze o di maggiore soddisfazione dei bisogni del lettore.
    Ho letto un po’ dei tuoi post, da lettore, non sono un edicolante, e li trovo molto interessanti, ciao.

  2. un caso di prefisso registrato:) magari fra un pochetto la Mini mi costringera’ alla cessione… ps: potresti fare una scuola per edicolanti, un master dell’edicola:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...