Microrotture di stock

Era, orientativamente, il ricordo è ormai labile, il 1994 quando consultando uno dei fascicoli del Nielsen Retail appena arrivati sulla mia scrivania mi accorsi che l’indice di provvista medio [leggi lo stock medio presente nei punti vendita] di uno dei prodotti dei quali incautamente mi era stata affidata la gestione era di 1.8 mesi.

Sobbalzai immediatamente dalla sedia poiché non era difficile comprendere che se i venditori visitavano i punti vendita ogni due mesi e l’indice di provvista era inferiore al giro visite si verificavano molteplici rotture di stock con relativa assenza di prodotto dagli scaffali. Il tutto mentre era in atto un flight della campagna stampa a sostegno dello stesso, orrore!

Come potete immaginare la riunione di canvass successiva fu incentrata su questo aspetto per spiegare come questo fenomeno evidentemente causi complessivamente significative perdite nelle vendite.

Questo fenomeno è esattamente quello che si sta verificando, tra gli altri, puntualmente dal lancio d’inizio d’anno di Gazzeliz ad oggi all’interno del punto vendita di cui sono titolare. Anche per l’uscita di sabato scorso mi è stata inviata una sola copia del dvd di Giacobazzi mentre ne avevo 3 copie prenotate da clienti abituali ed altre 8 mi sono state richieste nel corso della mattinata.

Risultato, perse almeno 10 vendite – e relativi margini – e, soprattutto, incrinato il rapporto con il cliente che, giustamente ignaro, si convince del fatto che l’edicola del sottoscritto sia un esercizio commerciale poco fornito al quale è meglio non rivolgersi.

Poiché queste dinamiche sono una costante [approfondiremo ed esemplificheremo ulteriormente in futuro] da quando gestisco l’attività è evidente la gravità del fenomeno per il sottoscritto e per tutta la filiera a monte.

Certamente la sopravvivenza non può basarsi solo su questo aspetto e l’epoca generalista è in forte declino da tempo per la stampa quotidiana tradizionale ma, come sempre avviene, è la somma di tante piccole attenzioni ai dettagli che fa la grande differenza.

Lascia un commento

Archiviato in Vendite Editoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...